Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2016

Atena lucana piange per la morte dei tre amici. Proclamato lutto cittadino

L’incidente stradale di ieri sera nel quale hanno perso la vita Tonino Petrone, Serafino Cicchetti e Antonio Schettino è l’ennesima tragedia che sconvolge la comunità di Atena Lucana colpita nell’ultimo mese da gravi lutti: la morte di un giovane di 21 anni di origine ghanese ospite del Centro Sprar, investito proprio sulla SS 598, la tragedia del dottore Vincenzo Di Santi, deceduto in montagna a Monte San Giacomo e quella di Luigi Molinaro, il camionista morto a Ravenna e sposato con una donna di Atena Lucana. Tonino Petrone, Serafino Cicchetti e Antonio Schettino ieri sera erano diretti proprio a Brienza, per la veglia funebre del camionista. I tre uomini erano molto conosciuti ad Atena Lucana. Serafino Cicchetti, di 62 anni, geometra capocantiere era molto conosciuto ed apprezzato anche in ambito lavorativo era sposato ed aveva un figlio che abita fuori dal Vallo di Diano. Tonino Petrone e Antonio Schettino erano entrambi muratori. Due instancabili lavoratori. Petrone, di 46…

Gasolio “illegale” a Teggiano: quattro persone denunciate. La Finanza sequestra un’autocisterna e un distributore di carburanti

La Guardia di Finanza, nell’ambito delle attività di controllo economico del territorio, ha sottoposto a sequestro un’autocisterna, un impianto stradale di distribuzione carburanti, 45.000 litri di gasolio adulterato di provenienza illecita e ha denunciato 4 responsabili per contrabbando. I Finanzieri della Tenenza di Sala Consilina guidati dal luogotenente Giuseppe Iannarelli hanno effettuato dapprima un controllo su strada ad un’autocisterna carica di 30.000 litri di prodotti energetici e priva dei previsti documenti di trasporto; poi hanno eseguito un controllo ad un impianto stradale di distribuzione carburanti (una delle cosiddette “pompe bianche”), a Teggiano ma riconducibile ad una società con sede legale in Napoli, dove sono stati rinvenuti ulteriori 15.000 litri di prodotto. A seguito di accertamenti tecnici le Fiamme Gialle hanno scoperto che il prodotto in vendita agli ignari automobilisti (pari a complessivi 45.000 litri di gasolio) è risultato “prodotto petrolifero da cl…

Buonabitacolo, viaggiava con la droga: nei guai una 18enne

La scorsa notte i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina coordinata dal Tenente Davide Acquaviva, hanno arrestato in flagranza di reato una diciottenne originaria di Sapri per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari della Stazione di Buonabitacolo sottoponevano a controllo di polizia, l’autovettura, un’Audi, sulla quale stava viaggiando la giovane. Insospettiti dall’atteggiamento della ragazza, i Carabinieri nel perquisire minuziosamente l’auto, hanno rinvenuto e sequestrato circa 40 grammi di stupefacente che la 18enne aveva nascosto indosso. Le sostanze psicotrope rinvenute, del tipo hashish e cocaina, erano già suddivise in dosi, pronte per la vendita al dettaglio. Nel corso delle operazioni di perquisizione, è stato rinvenuto anche un coltello con lama particolarmente tagliente, utilizzato per la suddivisione in dosi dell’hashish.La giovane è stata sottoposta agli arresti domiciliari, informando l’Autorità Giudiziaria.-italia2tv-

Al Centro Commerciale Diano di Atena Lucana grande successo per la giornata inaugurale

Tanto entusiasmo e numerosissime presenze hanno reso la giornata inaugurale del Centro Commerciale Diano un successo. Atena Lucana ha aggiunto un tassello importante dal punto di vista commerciale: una struttura di 11mila metri quadrati che ospita al momento 21 punti vendita per un bacino di utenza stimato pari a circa 120mila persone. In occasione della giornata inaugurale Ondanews ha ascoltato le testimonianze di chi ha raccolto la sfida: Luigi Mele, amministratore del Centro Commerciale Diano e Nicola Spolzino, socio dell’impresa. Ai nostri microfoni anche un’anticipazione sui progetti futuri raccontati da Carmine Santangelo, socio e general contractor del Centro Commerciale Diano e titolare di Costruzioni Santangelo srl. A breve anche la Banca Monte Pruno sarà presente all’interno del Centro Commerciale: ad annunciarlo ieri è stato il Direttore Generale dell’istituto di credito Michele Albanese. Al neonato Centro Commerciale hanno creduto ed investito anche Antonio Biscotti,…

Scontro tra un furgone e un tir sull’A3 ad Atena. Miracolosamente illesi i conducenti

Un furgone ed un mezzo pesante sono rimasti coinvolti questa mattina sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria in uno spaventoso incidente stradale avvenuto sulla corsia nord nei pressi dello svincolo di Atena Lucana. Per cause ancora in corso di accertamento da parte degli agenti della Polizia Stradale della sottosezione di Sala Consilina un furgone di proprietà di un’azienda di Sassano si è scontrato con un camion. Il furgone è finito contro il guardrail e nell’impatto la cabina di guida è stata ridotta ad un ammasso di lamiere. L’autista miracolosamente se l’è cavata con qualche lieve contusione. Il traffico ha subito dei lievi rallentamenti per consentire la rimozione dei veicoli. – Erminio Cioffi – ondanews -

Cinghiale attacca un uomo di Sant’Arsenio ferendolo alle gambe

Nella giornata dell' 11 dicembre 2016 un uomo di Sant’Arsenio è stato attaccato da un cinghiale in località Monte Carmelo. A.F. di 60 anni si era recato in montagna per raccogliere della legna quando si è trovato dinanzi l’animale di grossa taglia che lo ha attaccato e ferito ad entrambe le gambe. L’uomo si trovava insieme ad alcuni amici quando ha notato la presenza di un grosso cinghiale poco distante da lui che lo ha caricato e lo ha colpito alle gambe. Gli amici del 60enne sono stati allertati dalle urla dell’uomo e, dopo aver tentato di tamponare le ferite, lo hanno trasportato al pronto soccorso dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla. L’uomo è stato ricoverato nel reparto di Ortopedia e, nonostante la gravità delle ferite riportate, non sembrerebbe in pericolo di vita. – Tania Tamburro ondanews –

Sala Consilina, sequestrati 11kg di marijuana-amnesia: i Carabinieri arrestano 50enne calabrese

Unidici chilogrammi di marijuana-amnesia. E’ la quantità di stupefacente sequestrata dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, coordinati dal Tenente Davide Acquaviva, nel corso di controlli antidroga eseguiti sui traffici veicolari dell’autostrada “Salerno-Reggio Calabria”. L’ingente quantitativo di droga è stato trovato in possesso di un 50enne pregiudicato, carpentiere, originario del vibonese che è stato tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di ingente quantitativo di sostanze stupefacenti. Per mascherare l’odore dello stupefacente, quale accortezza contro eventuali controlli condotti con unità cinofile, l’arrestato aveva confezionato la droga avvolgendola all’interno di una busta di plastica sottovuoto. L’amnesia è uno stupefacente ottenuto tramite l’adulterazione e la commistione della marijuana con altre sostanze psicotrope di altro tipo quali metadone, cocaina, eroina, metanfetamine. Lo stupefacente se…

Rapina in un negozio a Sala Consilina. Commessa minacciata con un coltello

Tanta paura nel tardo pomeriggio di oggi per una rapina all’interno di un negozio di abbigliamento in via Godelmo a Sala Consilina. Due giovani a viso scoperto, con in mano un coltello, hanno minacciato la commessa del punto vendita. I due malviventi si sono fatti consegnare i contanti in cassa e sono fuggiti via, a piedi, con un esiguo bottino. Sul posto sono intervenuti prontamente i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Sala Consilina diretti dal Comandante Fabrizio Piantanida. I militari dell’Arma, coordinati dal Tenente Davide Acquaviva, hanno avviato le indagini per risalire ai malfattori. Potrebbero essere di aiuto anche le telecamere di videosorveglianza, poste nei pressi del negozio. – Giovanna Quagliano –ondanews-

Il Comune di Sala Consilina ricorre alla “clausola sociale” per creare lavoro

Il Comune di Sala Consilina ha aderito al sistema della clausola sociale, accogliendo la richiesta della Cisl di Salerno come aveva già fatto in precedenza anche il Comune di Padula, per garantire così, soprattutto a chi si trova in condizioni si svantaggio sociale, un’opportunità occupazionale sul territorio. Il sistema si applica negli avvisi e negli inviti di gare da parte delle società vincitrici di nuovi appalti pubblici. “Il plauso dell’intera dirigenza della Cisl va alla decisione del sindaco Cavallone e a tutta la Giunta comunale. – dichiara il segretario della Cisl Salerno, Matteo Buono – Siamo soddisfatti della sensibilità di tante Istituzioni locali del territorio salernitano che stanno rispondendo alle sollecitazioni della nostra organizzazione sindacale. Questa tematica impegna le aziende vincitrici di nuovi appalti pubblici ad assumere i disoccupati giovani e non solo del territorio del Vallo di Diano”. Matteo Buono “Eclatante la differenza in generale tra il nord e …

Referendum costituzionale. Anche il Vallo di Diano vota No e boccia la riforma

E’ una vittoria schiacciante quella conquistata dal fronte del No al referendum costituzionale dopo una campagna elettorale serrata e dai toni aspri. Una vittoria che boccia, in maniera drastica e pesante, la riforma Boschi e, indirettamente, il governo Renzi. Gli italiani hanno detto “No” al superamento del bicameralismo paritario, alla riduzione del numero dei senatori, alla soppressione del CNEL, al contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni e alla revisione del titolo V della seconda parte della Costituzione (quella che avrebbe passato allo Stato la competenza esclusiva in una serie di materie, tra cui la salute pubblica, le politiche sociali, il turismo e l’istruzione). A scrutinio completato il dato di fatto è la predominanza del No (59,95%). E anche in Campania, il cui voto era stato annunciato come “decisivo” dal governatore De Luca, il No (64,69%) ha largamente sconfitto il Sì (35,31%). Da percentuali quasi bulgare, a differenza che in altri appuntamenti refe…

Sala Consilina: azione legale del Comune verso 13 Comuni debitori di 150mila euro Avviata la procedura per recuperare le quote dei canoni di locazione del Centro per l'impiego

L’amministrazione comunale di Sala Consilina ha avviato il recupero attraverso decreti ingiuntivi, delle quote dei canoni di locazione per l’immobile occupato dal Centro per l’impiego di via Matteotti e non versati da 13 comuni. Ammonta a circa 150mila euro il buco nelle casse del Comune dovuto all’anticipo delle spese per il canone di locazione che ammonta a 20.904 euro annui. Il caso più eclatante è quello del Comune di Polla che deve versare nelle casse di Sala Consilina 53.682 euro, a seguire c’è Padula che invece ha contratto un debito 35.044 euro ed infine Teggiano che deve 16.186 euro. “Sono anni – ha dichiarato il primo cittadino di Sala Consilina Francesco Cavallone – che tentiamo in modo bonario di avere le somme che abbiamo anticipato, ma molti hanno fatto orecchie da mercante e altri hanno solo fatto promesse. Siamo ricorsi ai decreti ingiuntivi non solo per una questione di equilibri contabili, ma anche per correttezza nei confronti dei cittadini di Sala Consilina”. Q…

Carcere di Sala Consilina, 10 minuti al Consiglio di Stato. Spunta una “strana” ispezione del Ministero

Si è tenuta questa mattina l’udienza in Consiglio di Stato in merito al ricorso presentato dal Ministero della Giustizia dopo la sentenza del Tar Campania favorevole al Comune di Sala Consilina sulla vicenda carcere di Sala Consilina. Questa mattina in aula si è discusso se prorogare o meno la sospensiva di chiusura. Il Tar Campania aveva sostanzialmente sentenziato che la casa circondariale salese “deve riaprire”, accogliendo il ricorso del Comune di Sala Consilina. Il tribunale nella sentenza semplificando parlava di “bene del territorio, di diritto della giusta pena e di un servizio in meno da non togliere al comprensorio”. L’udienza di questa mattina è durata circa 10 minuti. “Strana” e perfino “paradossale” la scelta del Ministero di inviare lo scorso 19 novembre un’ispezione al carcere salese, ossia tra il primo e secondo grado di giudizio quando il carcere era chiuso.Secondo la difesa del Comune di Sala Consilina seguito dall’avvocato Demetrio Fenuccio “il carcere di Sala…