Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2016

Terremoto Centro Italia. Il parroco di Policastro pronto ad ospitare 20 persone

Don Antonino Savino, parroco della Concattedrale di Santa Maria Assunta a Policastro Bussentino, si dichiara pronto ad ospitare 20 terremotati. Dopo il violento e tragico sisma che il 24 agosto ha colpito il Centro Italia provocando centinaia di morti, il parroco della frazione di Santa Marina ha chiesto alla Caritas di poter ospitare alcune famiglie provenienti dai luoghi del terremoto nella casa parrocchiale. “È giusto e doveroso – ha detto il parroco – aprire la parrocchia a persone che stanno vivendo momenti così drammatici. Spero vengano anche famiglie con bambini, che prima dell’inizio della scuola potranno passare dei giorni circondati dall’amore e dalla generosità di questa comunità“. – Chiara Di Miele – ondanews

Incidente mortale sulla A3, tra le uscite di Sala Consilina e Padula. Perde la vita una donna di Cava de’ Tirreni

Un morto e un ferito: è il bilancio tragico dell’incidente stradale verificatosi poche ore fa sull’Autostrada A3 in direzione Sud, tra Sala Consilina e Padula. I mezzi coinvolti sono due, un furgone ed un’autovettura. Ha perso la vita la passeggera, una donna di 51 anni di Cava de’ Tirreni. Ferito il conducente. Sulle cause dello scontro sono in corso accertamenti. Sul posto è presente personale di Anas, del 118 e della Polizia Stradale guidato dall’ispettore capo Rufino Tortora per la rimozione dei veicoli incidentati e per l’esecuzione dei rilievi necessari, al fine di ripristinare la regolare viabilità il prima possibile. Il tratto di autostrada, in direzione sud – in corrispondenza del km 92,000 tra gli svincoli di Sala Consilina e Padula-Buonabitacolo, è provvisoriamente chiuso al traffico. -italia2tv-

Sala Consilina, macchinetta dei ticket guasta da tempo: un cittadino esasperato la “impacchetta”

La macchinetta dei ticket per i parcheggi a pagamento non funziona da tempo, e un automobilista esasperato la “impacchetta” con il nastro adesivo. Succede in Piazza Umberto I a Sala Consilina.”Totale inserito 1,20 euro –si legge sulla nota che è stata apposta sulla stessa macchinetta- e nessun ticket. Onestamente credo che sia arrivato il momento di trovare una soluzione, che dite???”. Non si tratta di una azione anonima, visto che lo stesso automobilista ci mette la faccia anzi la “targa” della sua autovettura, insieme alla data e l’ora. Un modo insomma per chiedere maggiore attenzione e manutenzione non solo per la macchinetta del caso specifico ma anche per le altre disposte in tutta Sala Consilina. Il nastro adesivo impedisce –per il momento- che altri automobilisti si ritrovino a inserire le proprie monete senza ricevere in cambio il ticket del parcheggio. Da quanto si apprende la macchinetta sarebbe rotta da diversi giorni, e non si tratterebbe dell’unico caso verificatosi a Sa…
Il Comune di Sassano, attraverso l’istituto del pagamento diretto, ha corrisposto un anno di stipendi arretrati a 4 dipendenti della Ergon spa distaccati presso il cantiere comunale. Stipendi che dovevano essere pagati ai lavoratori direttamente dalla Ergon, società che ora si trova in liquidazione. Fino ad oggi i quattro hanno maturato oltre un anno di mensilità arretrate, ovvero il 2015 e il 2016. Nella determina di pagamento degli stipendi arretrati il Comune punta il dito contro “la latitanza e l’assenza organizzativa e gestionale – si legge nell’atto – dell’azienda (Ergon ndr) che ha creato e continua a creare difficoltà e disservizi nella gestione del servizio di igiene urbana e di raccolta differenziata”. Gli stipendi arretrati dei 4 dipendenti ammontano complessivamente, per tutto il 2015, a 74769 euro. L’amministrazione guidata dal sindaco Tommaso Pellegrino per venire incontro alle esigenze dei lavoratori ha deciso di utilizzare parte della somma di 103881 euro dovuta per…

Sala Consilina: furto nella chiesa della SS. Trinità. Ladri portano via offerte

Scardinano la porta, si intrufolano in chiesa e rubano le offerte. E’ successo intorno alle 3:00 della notte scorsa nella Chiesa della Santissima Trinità a Sala Consilina. Soliti ignoti si sono intrufolati nel luogo sacro, scardinando una porta laterale. Una volta dentro, i ladri hanno raggiunto la sacrestia mettendola completamente a soqquadro. I malviventi, non riuscendo a trovare oggetti di particolare valore, hanno portato via 150 euro. A denunciare l’accaduto ai Carabinieri della Stazione di Sala Consilina, guidati dal Luogotenente Cono Cimino, è stato il parroco don Gabriele Petroccelli. I militari dell’Arma stanno conducendo le indagini per dare un volto a chi ha commesso questo gesto ignobile. Secondo indiscrezioni, pare che a mettere a segno il tiro sia stata più di una persona. Nei pressi della chiesa, inoltre, sono istallate delle telecamere di videosorveglianza che potrebbero aiutare i Carabinieri nelle indagini. – Giovanna Quagliano – ondanews

“Turismo a Km 0″, il progetto del comune di Montesano Sulla Marcellana

Il Comune di Montesano Sulla Marcellana con delibera di Giunta ha approvato il progetto “Turismo a Km 0” finalizzato a consolidare la conoscenza e la promozione del territorio del comune. Il progetto vuole far vivere e condividere, come si legge nel documento di presentazione, “la riappropriazione del proprio territorio attraverso momenti ambientali con percorsi in bici e a piedi tra valli e montagne, fra flora e fauna, momenti culturali con visite ai musei e al centro storico e poi momenti di conoscenza delle tradizioni enogastronomiche”. “Riteniamo – dichiarano gli assessori Pepe Rosanna, Manilia Marzia ed il Consigliere Comunale De Paolo Michelina – che la forma del turismo a km 0 sia uno strumento utile alla comunità di Montesano Sulla Marcellana e alla sua promozione. Il progetto coinvolgerà diversi aspetti: il sociale per il momento di comunità che insieme grandi e piccoli condivideranno; l’ ambientale per la vastità e la biodiversità del nostro territorio con l’obiettivo di r…

Ospedale Polla, mancano medici in Pediatria. Proposta convenzione con il Ruggi di Salerno

La carenza di medici nei reparti dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla è ormai diventato un problema “ordinario” al quale quasi nessuno fa più caso. Problema che però oltre ad avere le sue ricadute sulla “pazienza” dei pazienti e sulla loro salute ha anche delle ripercussioni sulle casse dell’Asl che puntualmente si vede costretta a ricorrere a convenzioni con altri ospedali per coprire almeno temporaneamente i posti vacanti. Questa volta dopo il reparto di cardiologia tocca all’unità operativa di pediatria dove attualmente prestano servizio soltanto 3 pediatri ed uno specialista ambulatoriale per 12 ore settimanali, motivi questi che hanno indotto il Direttore Sanitario del Presidio Ospedaliero di Polla a sottoscrivere una convenzione con l’Azienda Ospedaliera Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona” di Salerno per avere a Polla la presenza di pediatri così da poter tamponare la carenza nel reparto. Attualmente “non è possibile assicurare continuità assistenziale – scri…

“Facciamo Strategia”, domani a Polla il laboratorio di idee del GAL Vallo di Diano

Il GAL Vallo di Diano, in vista del prossimo periodo di programmazione 2014-2020 del programma di Sviluppo Rurale (PSR) della Regione Campania, organizza a Polla un “Laboratorio di idee”. L’appuntamento è domani, giovedì 4 agosto, a Polla alle ore 17.00, nei locali della ex Chiesa della SS Trinità. Si tratta di un confronto per definire le nuove Strategie di Sviluppo Locale. I risultati di tale confronto, al quale sono invitati a partecipare cittadini, istituzioni e imprese del territorio, permetteranno al Gal Vallo di Diano di pianificare una strategia condivisa. All’incontro interverranno il sindaco di Polla Rocco Giuliano e il Presidente del GAl Vallo di Diano Attilio Romano.-italia2tv-

Teggiano: musulmani a messa con cattolici. Comunità di San Marco accoglie appello degli Imam Don Vincenzo Gallo:“Giornata importante in termini di integrazione e solidarietà”

Un’iniziativa per dire no al terrorismo e sì alla pace, all’integrazione e alla solidarietà. Questo il senso del giorno della preghiera comune che ieri ha visto insieme, in numerose chiese italiane, fedeli cattolici e musulmani. In molti hanno accolto l’appello lanciato dagli Imam francesi e da quello di Roma, dopo l’uccisione in chiesa di padre Jacques Hamel e finalizzato a lanciare un messaggio forte e a replicare agli attacchi terroristici che nelle ultime settimane hanno sconvolto l’Europa. All’invito ha risposto anche la comunità di San Marco di Teggiano. La messa domenicale, officiata da don Vincenzo Gallo, ha visto la partecipazione di alcuni dei giovani ospitati nel vicino centro della Caritas, 5 dei quali musulmani. “I ragazzi presenti nel centro di accoglienza hanno espresso il desiderio di partecipare alla messa domenicale ed unirsi in preghiera con la locale comunità cristiana – sottolinea don Vincenzo – I concetti legati all’integrazione ed alla solidarietà sono fond…