Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2017

In arrivo trenta migranti con iniziativa privata ad Auletta? Il sindaco prepara le barricate

Il sindaco di Auletta e la sua giunta sono in mobilitazione per la notizia dell’arrivo di 30 migranti. Una mobilitazione – da quanto traspare – che non vuole essere una barriera verso l’arrivo dei richiedenti asilo. Infatti il Comune di Auletta nei giorni scorsi ha deliberato per l’apertura di uno Sprar. I trenta migranti, invece, secondo quanto riferito da esponenti della giunta sarebbero “ospitati” da strutture private e inviati dalla Prefettura senza che sia stato informato il primo cittadino, Pietro Pessolano. L’ospitalità dovrebbe avvenire in località Lontrano. Il sindaco da questa mattina è in mobilitazione e ha fatto sapere che farà di tutto per far sì che l’autodeterminazione del Comune, con la decisione di aprire uno Sprar e quindi anche per “evitare” le iniziative di privati, sia quella che conti per questo tema. “L’arroganza della Prefettura – ha scritto Pessolano – non ha limiti. Senza neanche informarmi e contro ogni legge in materia, ho appreso che a brevissimo arrive…

Sassano, al via il 3 luglio il campo estivo “E … State liberi sul valore della legalità” presso Palazzo Babino

Il Comune di Sassano in collaborazione con l’Associazione “Amici della Biblioteca di Sassano” organizza il campo estivo per ragazzi “E … State liberi sul valore della legalità”. L’iniziativa, rivolta alla fascia di età dai 5 ai 14 anni, si svolgerà nella splendida cornice di Palazzo Babino, nel cuore del paese. Il tema scelto per questo anno è la legalità. Educatrici specializzate in vari settori, accompagneranno i giovanissimi partecipanti, a scoprire il valore della legalità in tutte le sue forme: rispetto dell’ambiente circostante, rispetto delle regole, rispetto del proprio territorio. Anche quest’anno saranno tantissimi i laboratori che investiranno il settore della comunicazione, dello sport, dell’ambiente, dell’arte, della musica, la conoscenza della lingua inglese con una educatrice madre lingua. Sono previste, inoltre, uscite sul territorio del Vallo di Diano al fine di educare sul tema suddetto i ragazzi che vorranno partecipare al campo estivo. Lo scopo di “E… State liber…

Sala Consilina, il diavolo e l’acqua santa insieme per difendere l’ambiente con Puliamo in tondo

Piccolo miracolo al Santuario di San Michele con Puliamo in tondo. Il diavolo e l’acqua santa si rimboccano le maniche a Sala Consilina per promuovere fianco a fianco una serie di azioni volte a sensibilizzare la cittadinanza sui temi della difesa dell’ambiente e della natura. Per una nobile causa e per il bene comune sono stati messi da parte per una volta i normali “battibecchi” politici ed il sindaco Francesco Cavallone, insieme all’assessore all’Ambiente Vincenzo Garofalo, ha preso parte insieme al consigliere comunale di Positivo Tonino Santarsiere alla prima iniziativa del progetto “Puliamo in tondo, puliamo il mondo”, svoltasi presso il Santuario di San Michele. Guardando nel nostro video servizio le immagini di concordia ed armonia tra la maggioranza e i Positivi viene proprio ironicamente da pensare che “San Michele ha fatto il miracolo”. Ma ne vale la pena per diffondere messaggi importanti nell’ambito di un progetto articolato e che vede la partecipazione e l’adesione di d…

Sala Consilina. L’accusa del Gruppo Positivo al sindaco:”Lui e la sua compagine sono inadeguati” "Cavallone pensa di poter dare lezioni di partecipazione alle minoranze"

“Ha reso il Consiglio Comunale di Sala Consilina una Giunta allargata, non ha mai voluto la trasparenza dello streaming, addirittura non ha dato seguito neanche alle delibere di Consiglio votate all’unanimità eppure crede di essere nella posizione di poter dare lezioni di partecipazione alle minoranze”.Queste le accuse rivolte al sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone in un comunicato stampa a firma del gruppo di minoranza consiliare “Positivo Si Cambia”.“È il Sindaco di Sala Consilina, il Sindaco Cavallone – si legge nel comunicato del Gruppo Positivo – colui che compra immobili inutilizzati ed inutilizzabili in nome e per conto del Piano di Zona e poi accusa l’amministratore di condominio di avergli tirato un tranello. Lo stesso che è pronto a gestire gli importanti flussi di cassa dello SPRAR parlando di accoglienza di extracomunitari senza aver neanche capito che dovremo occuparci della protezione di richiedenti asilo e rifugiati”.“Per fortuna – termina il comunicato – lu…

Maxi rissa all’ospedale di Polla. Rumeni offendono barista, 11 persone arrestate

Undici persone arrestate di cui due di nazionalità rumena, per rissa aggravata e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, è il bilancio dell’operazione dei militari della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina coordinati del Capitano Davide Acquaviva. Nello specifico i militari della Stazione Carabinieri di Polla e dell’Aliquota Radiomobile, attraverso tempestive indagini e la visione di numerosi sistemi di videosorveglianza hanno ricostruito che, alle ore 20:00 circa di ieri, all’interno di un bar di Polla, due cittadini rumeni, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta ad abuso di alcool, hanno offeso e hanno fatto degli apprezzamenti alla titolare dell’esercizio commerciale, gettandole dell’alcool indosso ed ingaggiando una prima colluttazione con il fratello della donna, lì presente. Quale conseguenza delle lesioni riportate nel litigio, i due cittadini rumeni si sono recati presso l’Ospedale pollese per ricorrere alle cure mediche: in tale frangente, sono sopraggiu…

Il “118” del Vallo di Diano a rischio affanno con il trasferimento di Psichiatria a Vallo della Lucania: ecco perché

La mancata programmazione sanitaria nel Vallo di Diano e anche la mancata attuazione della programmazione stessa crea disagi e può creare problematiche all’utenza in molteplici modi. Un esempio è la gestione del reparto di Psichiatria di Sant’Arsenio, il suo trasferimento e le possibili conseguenze sul territorio. Il reparto di Psichiatria – si ricorderà – doveva essere trasferito dapprima da Sant’Arsenio a Polla con dei lavori da effettuare nell’ala vecchia del nosocomio. Una scelta approvata con tanto di delibera ma mai portata in essere. Dopo qualche anno il reparto è stato trasferito a Vallo della Lucania con “emigrazione” anche di parte del personale sanitario. Questo con la promessa – necessaria – di aprire a Polla il servizio di “One day night”. Ovvero l’attivazione degli otto posti letto per i malati psichiatrici. I pazienti – soprattutto chi deve essere sottoposto a Tso – con questo progetto potrebbero essere ricoverati per 24 ore a Polla prima dell’eventuale trasferimento…