Passa ai contenuti principali

Post

E’ morto di infarto questo pomeriggio, mentre stava trascorrendo una tranquilla giornata in compagnia in un rifugio del Cervati nel comune di Piaggine. Si tratta dell’architetto Antonio Sorrentino, 65enne del posto, da tutti conosciuto come “Tonino”. L’uomo ha avvertito il malore e sono stati immediatamente allertati i soccorsi che giunti sul posto con un’eliambulanza non hanno potuto far altro che accertare il decesso. Sul posto i Carabinieri e i volontari della Protezione Civile. – Paola Federico –ondanews-
Post recenti

Padula, incendio questa notte in un capannone adibito a deposito di rotoballe

In fiamme questa notte un capannone adibito a deposito di rotoballe di fieno a Padula, in località Starza. L’incendio, divampato per cause in corso di accertamento, ha assunto in breve una forte intensità. Sul posto i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Policastro, supportati dai Volontari della Protezione Civile di Padula. Nello stesso momento i Caschi Rossi di Sala Consilina erano impegnati nello spegnimento di un altro incendio a Sassano. Difficili le operazioni di spegnimento, proprio a causa del materiale facilmente infiammabile contenuto nel capannone. Fortunatamente non si segnalano danni alle persone.-italia2tv-

Inneggia al Duce su Facebook, fa irruzione nel centro migranti di Atena Lucana e picchia i carabinieri: arrestato per odio razziale

Prima inneggia al Duce e poi irruzione nel centro migranti di Atena Lucana picchiando un egiziano di 18 anni, una operatrice e i carabinieri intervenuti sul posto, danneggiando oggetti nel centro migrante e l’auto dei militari. E’ stato così arrestato e trasferito nel carcere di Potenza il 33enne di Atena Lucana che nella giornata di ieri ha dato in escandescenza e poi – anche sotto i fumi dell’alcol – ha aggredito migranti e operatori. Tra i reati che gli hanno contestato ci sono oltre a lesioni, resistenza e danneggiamento anche quello dell’odio razziale. Così nella notte i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina diretta dal Capitano Davide Acquaviva, hanno tratto in arresto il 33enne pregiudicato di Atena Lucana per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale; lesioni, minacce ed ingiuria aggravate dalla finalità dell’odio razziale; danneggiamento aggravato e guida sotto l’influenza dell’alcool. Si tratta – tra le altre cose – di un emigrante che lavora tra Germania e Austri…

Sant’Arsenio: scippa catenina d’oro ad un anziano durante il mercato. Municipale ferma una 26enne rom

Una 26enne di etnia rom questa mattina è stata fermata a Sant’Arsenio nel corso del mercato settimanale che si svolge nella piazza principale del paese.La ragazza, infatti, ha scippato una catenina dal collo di un anziano del posto che stava passeggiando tra gli stand dei commercianti. L’uomo ha iniziato ad urlare e così sono immediatamente accorsi gli agenti della Polizia Municipale che si trovavano nelle vicinanze per i consueti controlli disposti durante l’orario di mercato.La 26enne rom così è stata fermata e condotta presso la caserma della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina. – Chiara Di Miele – ondanews-

Tentata rapina ed estorsione a Sassano. Arrestati un 35enne di Sala Consilina ed un 41enne di Teggiano

Un 35enne di Sala Consilina ed un 41enne di Teggiano sono stati arrestati perchè responsabili di tentata estorsione e tentata rapina ai danni di un bar di Sassano. I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina comandati dal Capitano Davide Acquaviva hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal Tribunale di Lagonegro (PZ) su richiesta della locale Procura della Repubblica alle prime ore della mattina. Le indagini, condotte dai Militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia valdianese, hanno consentito di ricostruire due episodi estorsivi, avvenuti nella stessa giornata del mese di giugno, ai danni del titolare del bar sassanese dove i due si sono recati per richiedere ingiustamente la somma di 200 euro: la prima volta intorno alla mezzanotte e la seconda nel tardo pomeriggio e, al rifiuto del proprietario, gli stessi lo hanno percosso minacciandolo gravemente. Gli arrestati sono stati posti rispettivamente agli arresti domiciliari ed all’ob…

Calcio a 5: il coach di Sala Consilina, Domenico Rosciano, allenerà la juniores della Salernitana

Altra importante ufficialità in casa granata, per quanto riguarda quello che sarà il settore giovanile della Salernitana Femminile per la stagione 2018/2019. La società, – è scritto in un comunicato – grazie al sapiente lavoro del Ds Francesca De Santis e del patron Domenico Pizzicara, ha raggiunto l’accordo con mister Domenico Rosciano, a cui verrà affidato il ruolo di allenatore della juniores. Con una lunga carriera alla spalle come calcettista (circa venti stagioni suddivise con le maglie del Sala Consilina, Belvedere, Sisley Eboli e Feldi), il tecnico di Sala Consilina è reduce dall’esperienza in panchina alla guida del Claravi Sala Consilina, con cui ha partecipato, due stagioni orsono, al Campionato di Serie C1 maschile. “La Salernitana punta forte sul settore giovanile – interviene il Ds De Santis – poiché rappresenta il nostro futuro ed era importante affidare le nostre giovani atlete a persone qualificate. Con l’arrivo di mister Mainenti come coordinatore, ed ora di miste…

Vallo di Diano e Cilento nel mirino di gruppi criminali. La relazione della Dia sull’attività svolta

La Direzione Investigativa Antimafia ha inviato al Ministero dell’Interno la relazione relativa all’attività svolta e ai risultati conseguiti nel semestre luglio- dicembre 2017. In particolare dal rapporto emerge che il Vallo di Diano risulta una zona di cerniera tra l’alta Calabria, la Campania e la Basilicata e si conferma una zona d’interesse per legami criminali di diversa matrice. Recenti indagini hanno fatto emergere contatti tra soggetti della malavita, clan camorristici operanti a Napoli ed esponenti delle cosche calabresi dell’alto Ionio e Tirreno cosentino. Lo stesso territorio salernitano risulta segnato, inoltre, dallo spaccio di stupefacenti, acquisiti anche dalla vicina Calabria e trasportati spesso da soggetti stranieri. “Sul territorio operano due gruppi criminali, Gallo e Balsamo, capeggiati da due pregiudicati di spicco della criminalità di Sala Consilina, già facenti parte di un unico sodalizio dedito al traffico internazionale di stupefacenti – si legge nella no…