Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2018

Paura a Caggiano. Finisce sotto un escavatore, ferito uomo del posto

Sono stati momenti di grande paura questa mattina quelli vissuti da un 63enne di Caggiano finito sotto un escavatore mentre si trovava davanti all’azienda di sua proprietà. L’uomo, per cause in corso di accertamento, sarebbe scivolato sotto il mezzo , che si è successivamente ribaltato, mentre stava tentando di ripulire dalla neve il piazzale. Nonostante i disagi alla viabilità delle ultime ore, è stato immediato l’intervento sul luogo dell’accaduto da parte dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina, guidati dal caposquadra Luigi Morello. I caschi rossi hanno liberato il 63enne dall’escavatore e sono riusciti a trarlo in salvo. I sanitari del 118, intervenuti prontamente, hanno in seguito trasportato il ferito presso l’ospedale “Luigi Curto” di Polla. Le sue condizioni al momento non sembrerebbero destare particolare preoccupazione. Sul posto anche i Carabinieri della locale Stazione che hanno sequestrato l’escavatore. – Chiara Di Miele –ondanews-

Brusco calo di temperature e neve. Scuole chiuse in diversi comuni

L’allerta meteo emessa dalla Protezione Civile della Regione Campania a causa del previsto brusco calo delle temperature accompagnate da gelate persistenti e nevicate a quote superiori anche ai 300 metri per le prossime ore, ha comportato la chiusura delle scuole di diverso ordine e grado nei Comuni del territorio. Ordinanza di chiusura, questa mattina, anche per le scuole di ogni ordine e grado dei Comuni di Teggiano, Padula, Sanza, Sant’Arsenio, Sassano, Monte San Giacomo, San Rufo, Pertosa, Atena Lucana, Casalbuono, Auletta, Brienza, Corleto Monforte, Ottati, Sant’Angelo a Fasanella, Casaletto Spartano. Diverse le lamentele da parte di genitori e studenti che frequentano gli Istituti Superiori di Teggiano e Padula a causa dell’ordinanza di chiusura emessa soltanto questa mattina nonostante l’avviso di allerta meteo della Protezione Civile già in vigore da ieri mattina. Già nella giornata di ieri, invece, i sindaci di Buonabitacolo, Palomonte, Montesano sulla Marcellana, Casalbuon…

17 Febbraio 2018 Giornata del Risparmio Energetico

M’illumino di Meno, la celebre campagna radiofonica sul Risparmio Energetico, lanciata da Caterpillar, Radio2, dopo aver spento simbolicamente mezza Europa e acceso tricolori puliti in tutta Italia, è giunta alla sua ottava edizione. L’Amministrazione Comunale di Sala Consilina aderisce a questa che rappresenta la più importante campagna di sensibilizzazione e mobilitazione internazionale dedicata al Risparmio energetico. A simboleggiare la partecipazione alla campagna l’accensione della pubblica illuminazione della città sarà ritardata alle ore 18.30, nella giornata del 17 febbraio.  -Comune di Sala Consilina-

Sala C., la Torquato Tasso verso il rinnovo del consiglio direttivo

La Società Operaia Torquato Tasso di Sala Consilina si appresta a rinnovare il suo consiglio direttivo. Come stabilito dai padri che a ben ragione hanno scritto lo Statuto, l’associazione che quest’anno spegne 150 candeline, in questo periodo di campagna elettorale arresta le sue attività per permettere uno svolgimento più sereno e per mantenersi equidistante dalla politica. A primavera però si tiene un importante appuntamento che è proprio quello delle elezioni interne che hanno luogo ogni due anni. In questi giorni vengono spedite le lettere d’invito ai circa 400 soci dello storico sodalizio per richiamare l’attenzione sul 18 marzo quando si terrà l’assemblea generale nella quale si approverà il bilancio. Una riunione importante in vista della primavera quando gli iscritti sono chiamati ad esprimere le loro preferenze sui nomi che in queste settimane andranno a comporre la lista elettorale. “Intanto abbiamo chiesto ai destinatari delle missive di indicarci l’eventuale disponibili…

Atena Lucana: nasconde cocaina e marijuana nel paraurti dell’auto. Arrestato 26enne di San Rufo

Nella notte, ad Atena Lucana, i Carabinieri di Sala Consilina, coordinati dal Capitano Davide Acquaviva, hanno arrestato in flagranza di reato un 26enne di San Rufo per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti.I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, impegnati in servizi di viabilità dovuti al maltempo e finalizzati al rispetto delle norme di sicurezza stradale, nei pressi del Piazzale delle Banche di Atena Lucana, hanno controllato un SUV guidato dal giovane che, alla vista dei militari, si è mostrato sfuggente e con atteggiamento nervoso. Per questo motivo, i Carabinieri hanno deciso di approfondire le verifiche estendendole anche sull’auto e, dopo un’accurata perquisizione, hanno scoperto, nascosti all’interno del paraurti posteriore del veicolo, circa 100 grammi di cocaina e marijuana già suddivisi in involucri. Inoltre sono stati sequestrati due bilancini elettronici di precisione.L’auto, preparata per nascondere la droga, è stata sequestrata, mentre il 26enn…

Sassano: lavoro nero e carenza di condizioni igienico-sanitarie.Denunciata titolare di un calzaturificio

I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, hanno denunciato una 41enne del Vallo di Diano, titolare di un’azienda per la produzione di calzature, sequestrando preventivamente l’immobile sede dell’impresa. I militari, unitamente a personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Salerno, hanno accertato violazioni in materia di lavoro, igiene e sicurezza, ed impiego di lavoratori in nero. Difatti, all’atto del controllo nel calzaturificio, situato a Sassano, i militari hanno riscontrato la presenza di un lavoratore in nero, nonché altre violazioni penali in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, dal momento che i macchinari per la produzione erano non conformi alla normativa sulla sicurezza sul lavoro e sprovvisti di marchio CE, i locali risultavano inidonei per carenza delle condizioni igienico-sanitarie nonché perché non veniva rispettata la normativa antincendio. I Carabinieri, inoltre, hanno accertato che l’edificio…

Sala Consilina: ladri in azione in un negozio di elettroutensili. Bottino di circa 90 mila euro

Ladri in azione questa notte in un negozio all’ingrosso di elettroutensili ubicato lungo la SS18 in località Quattro Querce a Sala Consilina. Ignoti sono riusciti ad entrare nello stabilimento che vende materiale sia per cantieri edili che per meccanica rompendo un vetro antisfondamento posto a circa 5 metri di altezza. Indisturbati, vista la probabile ora tarda e la zona poco abitata, sono entrati all’interno dell’attività e hanno portato via buona parte del materiale presente. Secondo le prime quantificazioni il valore del bottino dovrebbe aggirarsi intorno ai 90 mila euro. Questa mattina ad accorgersi del furto i responsabili dell’attività che hanno allertato i Carabinieri della locale Stazione. I militari, dopo aver raccolto la denuncia, hanno subito effettuato tutti i rilievi del caso per risalire agli autori del furto. – Chiara Di Miele – ondanews-

Maltempo. Albero abbattuto dal forte vento tra Sant’Arsenio e Polla colpisce un autocarro

Le forti raffiche di vento che stanno soffiando da questa notte sul Vallo di Diano hanno creato notevoli disagi. Poco dopo le 6 di questa mattina le violente folate hanno abbattuto un albero lungo la Strada Provinciale nel tratto che collega Sant’Arsenio con Polla. L’albero è precipitato sulla sede stradale e ha sfiorato un autocarro che in quel momento stava transitando lungo una delle principali arterie di collegamento del territorio. Fortunatamente soltanto lievi danni per il mezzo il cui conducente è rimasto illeso. Sul posto è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina per la rimozione dell’albero e la messa in sicurezza della zona interessata. Intervenuti anche i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Sala Consilina. – Chiara Di Miele – ondanews

Cade, si ferisce e resta bloccata in casa a Sala Consilina: anziana salvata dai vigili del fuoco

Un’anziana donna, di circa 80 anni, nel pomeriggio è caduta – probabilmente a causa di un mancamento o per aver perso l’equilibrio – e ha sbattuto violentemente la testa. La donna che abita da sola nel centro storico di Sala Consilina, non poteva aprire a nessuno in quanto ferita a terra e i parenti in assenza di risposte hanno allertato i vigili del fuoco del distaccamento di Sala Consilina. I pompieri guidati dal caposquadra Eugenio Siena – con il supporto di una squadra di Policastro – sono riusciti ad aprire al porta. Sul posto anche un’ambulanza del Saut di Teggiano. L’anziano donna è stata trasferita all’ospedale “Luigi Curto” di Polla in condizioni serie. Sul posto anche una pattuglia dei carabinieri della stazione di Sala Consilina.-italia2tv-

Carcere di Sala Consilina: “Tutti i partiti appoggino il sindaco”, appello elettorale dei Giuristi Cattolici

Appello dell’Unione Giuristi Cattolici Italiani, sezione di Sala Consilina, per chiedere l’appoggio trasversale di tutti i partiti al sindaco Francesco Cavallone nella battaglia in corso per la riapertura del carcere di Sala Consilina. “In esito alla sentenza del Consiglio di Stato con la quale è stato deciso in appello il ricorso, presentato dal Comune di Sala Consilina e dall’Ordine degli Avvocati di Lagonegro, avverso il provvedimento di chiusura del carcere circondariale della Nostra Città, è doveroso esprimere alcune considerazioni. La decisione, nel riformare solo parzialmente quella del TAR di Salerno, ha, però, ritenuto legittimi i motivi posti alla base del provvedimento di chiusura richiamando discutibili e certamente non condivise esigenze di riduzione della spesa pubblica e, quindi, di eccesiva onerosità di un eventuale intervento di ristrutturazione del medesimo edificio carcerario, non tenendo in considerazione il diritto dei cittadini ed in particolare dei detenuti e…

De Luca presenta il Piano ospedaliero provinciale. Oltre 4 milioni di euro per l’ospedale di Polla

“Abbiamo salvato cinque ospedali che erano stati condannati a morte, previsti 250 posti letto in più, un investimento complessivo di mezzo miliardo di euro”. Questi alcuni dei punti del piano ospedaliero per la provincia di Salerno illustrati nel corso di una conferenza stampa dal Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Abbiamo salvato cinque strutture ospedaliere che la destra aveva deciso di chiudere con il decreto 49: Scafati, Cava de Tirreni, Castiglione di Ravello, Roccadaspide, Agropoli – ha dichiarato il governatore – Abbiamo recuperato le risorse per fare il nuovo Ruggì d’Aragona che doveva essere uno dei principali plessi della Campania insieme al policlinico di Caserta e all’ospedale del Mare a Napoli. Quando ci siamo insediati però, abbiamo scoperto che non c’era neanche un euro, dopo che ci avevano raccontato per anni che avevano accantonato 200 milioni. Abbiamo confutato una balla politica e abbiamo dovuto trovare 400 milioni di euro per finanziare il nuov…

Carnevale 2018: ordinanza ad hoc del sindaco di Auletta. Vietati bastoni, bombolette, uova e liquidi schiumogeni

In vista dei festeggiamenti per il Carnevale il sindaco di Auletta, Pietro Pessolano, ha emanato un’ordinanza ad hoc. “Considerato che periodo precedente i festeggiamenti del carnevale, scrive Pessolano, e durante lo svolgersi delle manifestazioni inerenti tale ricorrenza, numerosi ragazzi potrebbero fare usi indiscriminato di bastoni e bombolette spray, con getti di liquidi schiumogeni e uova, in modo da provocare danni e turbative all’ordine pubblico” ORDINA che è fatto DIVIETO fino al termine dei festeggiamenti del “Carnevale 2018” di “fare uso, nelle strade, in luogo pubblico o comunque all’aperto, di bastoni, bombolette spray, lancio di uova e di qualsiasi altro prodotto o oggetto che possa arrecare molestia alle persone o imbrattare e/o danneggiare in qualunque modo, manufatti pubblici e privati”.Gli Agenti della Polizia Municipale controlleranno che l’ordinanza venga rispettata. Ai trasgressori saranno comminate sanzioni amministrative da un minimo di 10 euro ad un massimo di …

L’AVVOCATO ANGELO PALADINO, PRESIDENTE DEI GIURISTI CATTOLICI, HA INVIATO UNA LETTERA AI CANDIDATI LOCALI ALLE ELEZIONI POLITICHE

“La politica può riaprire il carcere ed il sindaco Cavallone non deve essere lasciato solo in questa battaglia per riavere la casa circondariale”. È questo l’invito che questa mattina l’avvocato Angelo Paladino, presidente dell’Unione Giuristi Cattolici Italiani ha fatto nel corso di una conferenza stampa indetta per illustrare il contenuto di una lettera inviata al sindaco Francesco Cavallone, ai candidati del Vallo di Diano alle prossime elezioni politiche, ai rappresentanti politici di zona e al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati presso il Tribunale di Lagonegro. “Bisogna chiamare alla responsabilità i vari livelli di Governo – si legge nella lettera – Regionale e Nazionale, nonché i rappresentanti dei partiti ed i candidati che si accingono a chieder il consenso nella campagna elettorale in corso. A tale scopo richiamo tutti ad una unità sostanziale e non solo di facciata per affrontare questa nuova fase di confronto con il Ministero. Il Sindaco dovrà sentire la solidarietà di …

Attività dell’Ispettorato del Lavoro trasferite a Potenza. Il Consiglio di Sala Consilina si oppone

Si è tenuto nella serata di ieri il Consiglio Comunale di Sala Consilina. Dopo aver approvato all’unanimità l’avvicendamento del consigliere Spinelli con Carmela Ricciardi del gruppo consiliare Positivo Si Cambia, l’assemblea è passata ad esaminare cause ed effetti del provvedimento che assegna, in via sperimentale, la vigilanza in tema di lavoro anche all’Ispettorato di Potenza. Il provvedimento è un riflesso della soppressione del Tribunale di Sala Consilina e dell’assegnazione di tutti i contenziosi, anche in materia di lavoro, al Tribunale di Lagonegro. I consiglieri di maggioranza e opposizione, concordi nel mettere in primo piano la tutela della legalità, dei diritti dei lavoratori e della sicurezza sul posto di lavoro, hanno osservato come, ad oggi, sul territorio di Sala Consilina insistano contemporaneamente i controlli dell’Ispettorato di Salerno (territorialmente competente) e di quello di Potenza (competente dal punto di vista giudiziario): questo, secondo i consiglieri,…

Anziani nel mirino dei truffatori. Ieri a Pertosa numerosi tentativi di truffe telefoniche andati a vuoto

Nuovi tentativi di truffa agli anziani messi in atto ieri a Pertosa dove i soliti ignoti hanno provato a circuire telefonicamente delle persone anziane. Per fortuna pare che ieri i malviventi non siano riusciti nel loro scopo e siano dunque rimasti a bocca asciutta. Tra le vittime una donna 80enne che è stata raggiunta telefonicamente da un uomo , appena 10 minuti dopo che il figlio si era allontanato da casa. Nella telefonata, l’uomo, sedicente avvocato, usava un tono abbastanza preoccupato nei confronti della donna sostenendo di dover parlare di una cosa che riguardava il figlio della signora, la quale fin da subito si era ovviamente allarmata. Prima di proseguire nella telefonata, però, l’uomo ha voluto appurare che l’anziana fosse sola, chiedendo se in casa con lei ci fossero altre persone, magari più giovani. E’ stato allora che la donna ha lasciato la cornetta per andare a chiamare la nuora che abita al piano di sopra. Ma quando la nuora della signora ha raggiunto il telefono p…

Camorra e ‘Ndrangheta si dividono il Vallo di Diano. La Dia: “Due gruppi criminali operanti nel territorio”

La relazione semestrale della DIA – al Parlamento (1° semestre 2017), sull’andamento della criminalità organizzata a livello nazionale e, nello specifico, con la parte che riguarda la provincia di Salerno offre un quadro non certo confortante. Il Vallo Di Diano – secondo le forze dell’ordine – “si conferma zona d’interesse per sodalizi criminali di diversa matrice, essendo posto a cerniera tra l’alta Calabria, la Campania e la Basilicata. Nel comprensorio sono operativi due gruppi criminali che mantengono rapporti di collaborazione con i clan dell’alto Tirreno cosentino e con sodalizi napoletani, autofinanziandosi con usura, estorsioni, traffico di armi e di stupefacenti”. Una dimensione già citata più volte e che ricordiamo – secondo il procuratore antimafia Roberti – resa ancor più “pericolosa” dall’assenza del Tribunale di Lagonegro. Per quanto riguarda il resto della provincia. “La contestuale presenza sul territorio provinciale di organizzazioni di tipo camorristico con genesi …