Passa ai contenuti principali

De Luca presenta il Piano ospedaliero provinciale. Oltre 4 milioni di euro per l’ospedale di Polla


“Abbiamo salvato cinque ospedali che erano stati condannati a morte, previsti 250 posti letto in più, un investimento complessivo di mezzo miliardo di euro”. Questi alcuni dei punti del piano ospedaliero per la provincia di Salerno illustrati nel corso di una conferenza stampa dal Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Abbiamo salvato cinque strutture ospedaliere che la destra aveva deciso di chiudere con il decreto 49: Scafati, Cava de Tirreni, Castiglione di Ravello, Roccadaspide, Agropoli – ha dichiarato il governatore – Abbiamo recuperato le risorse per fare il nuovo Ruggì d’Aragona che doveva essere uno dei principali plessi della Campania insieme al policlinico di Caserta e all’ospedale del Mare a Napoli. Quando ci siamo insediati però, abbiamo scoperto che non c’era neanche un euro, dopo che ci avevano raccontato per anni che avevano accantonato 200 milioni. Abbiamo confutato una balla politica e abbiamo dovuto trovare 400 milioni di euro per finanziare il nuovo ospedale”. Altri 100 milioni, come ha sottolineato De Luca, sono stati recuperati per migliorare e potenziare gli altri ospedali della provincia, Scafati, Nocera, Pagani, Vallo della Lucania, Polla. “Stiamo facendo uno sforzo gigantesco per tutelare gli interessi legittimi del nostro territorio e vorrei che noi salernitani imparassimo a difendere la dignità di Salerno continuamente attaccata in Consiglio regionale da Cinque Stelle e Forza Italia. E questo nonostante il governo regionale rispetti tutti i territori” ha affermato il governatore della Campania ricordando l’incremento di 250 posti letto per Salerno, 600 per Caserta, perché era la provincia più penalizzata, 950 per Napoli. Il Piano prevede 327 milioni di euro rientranti nel Patto per lo sviluppo e fino a 75 milioni di ulteriori risorse, 30 milioni di euro di finanziamenti per l’Asl di Salerno e un totale di 31 milioni di euro di interventi finanziati con risorse ex articolo 20 della Legge 6, tra cui 2 milioni di euro per l’adeguamento funzionale dell’ospedale di Oliveto Citra, 5 milioni per il “San Luca” di Vallo della Lucania, 1 milione per il presidio di Roccadaspide e 2 milioni per quello di Eboli. 19 milioni di euro sono quelli complessivamente investiti tramite POR, di cui 4,2 milioni di euro per l’ospedale “Luigi Curto” di Polla ed altri presìdi Asl, 1,5 milioni di euro per l’adeguamento antincendio al Ruggi, a Scafati, a Polla e a Battipaglia – Chiara Di Miele – ondanews

Commenti

Post popolari in questo blog

Padula (SA) : Un gallo disturba la quiete pubblica e il sindaco lo “sfratta”

Il canto del gallo non è gradito ai vicini di casa che si rivolgono al sindaco per chiederne lo sgombero.Inviati sul posto, i Vigili urbani accertano la presenza nella casa del signor Santino Pompeo, ubicata in via Duca degli Abruzzi di un gallo tenuto sul balcone dell’abitazione e il sindaco ne ordina immediatamente lo sgombero.

Dura la motivazione addotta nell’ordinanza n° 24 a firma del sindaco di Padula Paolo Imparato in cui si legge “Considerato che la presenza di tale animale all’interno di un centro densamente abitato può, vista la stagione estiva, cagionare l’insorgenza di cattivi odori o, addirittura, di malattie, mettendo a rischio la salute pubblica, nonché arrecare disturbo alla pubblica quiete con canti e schiamazzi; Visto l’art. 14 dell’Ordinanza Sindacale n° 66 dell 22/06/1974, Vista la legge n° 833 del 23/12/1978, Vista la legge N° 142 dell’08/06/1990, Visto il vigente statuto comunale, ordina al proprietario Santino Pompeo di allontanare ad horas dalla sua abita…

Casa Surace a Sanremo 2018. “Proveremo a far mangiare il caciocavallo a Claudio Baglioni”

I ragazzi di Casa Surace e Sanremo 2018 sono il binomio che da qualche ora impazza sui social e, in particolare, nel Vallo di Diano, terra di origine di parte dei componenti della casa di produzione ormai nota in lungo e in largo per tutto lo Stivale grazie ai divertenti video, dal chiaro sapore meridionale, che mettono in evidenza vizi e virtù della generazione ai tempi dei social.Andrea Di Maria, Daniele Pugliese, Bruno Galasso, Riccardo Betteghella e gli altri “coinquilini” saranno infatti tra i protagonisti della 68^ edizione del Festival della Canzone Italiana in onda su Raiuno dal 6 al 10 febbraio, condotta da Claudio Baglioni in compagnia di Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino.Il ruolo di Andrea & Co. sarà particolare e decisamente social. Da metà gennaio, infatti, i ragazzi di Casa Surace partiranno in tour dal Sud (il luogo di partenza è in fase di definizione) diretti verso Sanremo. Nel corso del viaggio per la “Città dei Fiori” riempiranno un pacco con oggetti, me…

Trovato senza vita sotto il Ponte Valiterno a Sacco il 35enne di Sala Consilina Diego Campiglia

È stato trovato senza vita nel crepaccio sotto il ponte Valiterno lungo la Strada Provinciale 11 del Corticato, nei pressi del centro abitato di Sacco, Diego Campiglia, il 35enne di Sala Consilina di cui non si avevano più notizie da ieri pomeriggio. Le ricerche del giovane si sono protratte per tutta la notte e questa mattina è avvenuto il tragico ritrovamento. Il recupero della salma è stato affidato ai Vigili del Fuoco rocciatori del Comando Provinciale di Salerno. Le tracce del 35enne si erano perse subito dopo uno scontro tra la sua Peugeot ed un’Alfa Romeo Giulietta avvenuto lungo la SP11. Diego Campiglia si era allontanato dileguandosi nel vuoto. Sul posto per le ricerche sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania diretti dal Capitano Mannaro Malgieri, i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina, quelli del Soccorso Alpino Fluviale di Salerno e i volontari di Protezione civile. L’uomo lascia la moglie e due bambine. – Chiara Di Miele…