03/05/17

Gestione del Teatro Scarpetta di Sala Consilina, durissimo attacco di Giuseppe Colucci: “Due pesi e due misure”


Continua a fa discutere la gestione del Teatro Comunale Scarpetta di Sala Consilina. Alla vicenda del 25 aprile e della mancata concessione del Teatro agli artisti salesi per lo spettacolo Liberi Tutti, hanno fatto seguito accese polemiche e l’incontro tra l’amministrazione guidata dal sindaco Francesco Cavallone e gli stessi artisti, svoltosi il 27 aprile presso l’aula consiliare del comune. Ora su questi temi interviene il consigliere di minoranza Giuseppe Colucci, che ai microfoni di Italia 2 Tv contesta in una lunga intervista l’attuale gestione del Teatro Scarpetta, accusando l’amministrazione comunale di usare due pesi e due misure. “Alle Associazioni locali viene richiesto di tutto e di più -afferma Colucci- mentre è bastata una e-mail di una associazione di Napoli per affidare la gestione di un cartellone di spettacoli da 58mila euro”. Il consigliere comunale di minoranza di Progetto Sala aveva già sollevato la questione del Teatro Scarpetta e della sua gestione nel Consiglio Comunale dello scorso 21 aprile, quando ancora la vicenda dello spettacolo Liberi Tutti non era balzata all’onore delle cronache, e non ritiene sufficienti le risposte ottenute dal sindaco Cavallone e dall’Amministrazione Comunale. Anche sul nuovo regolamento che deve ancora essere approvato Colucci ha molto da dire: “Adesso all’improvviso vogliono darci fretta -afferma- ma approveremo il regolamento solo dopo aver convocato tutte le associazioni che operano sul territorio. I loro suggerimenti sono necessari per elaborare un regolamento che dia a loro stessi la possibilità reale di utilizzare il Teatro. Ci prenderemo il tempo necessario -conclude Colucci- perché la struttura sia al servizio dei cittadini e non solo un costo per la comunità o un vantaggio per pochi”.-italia2tv-

0 commenti:

Posta un commento