Passa ai contenuti principali

Il 25 aprile e il Teatro di Sala Consilina. Il sindaco: “Polemiche strumentali, mancavano le premesse per l’autorizzazione”


Diverse ore di confronto tra il sindaco Francesco Cavallone, i suoi assessori e consiglieri (Giordano, Lombardi, Gallo e Garofalo) con gli artisti di Sala Consilina, i rappresentanti dell’associazione “E20Positivi” e numerosi giovani del paese e non solo. Toni accesi, confronto forte e una speranza: poter organizzare un evento-concerto per il 2 giugno prossimo. L’incontro chiarificatore è nato in seguito alle polemica per la mancata concessione da parte dell’Amministrazione comunale agli artisti di Sala Consilina di organizzare un evento durante il 25 aprile per celebrare la Liberazione. La giunta comunale ha bocciato la richiesta per l’evento che sarebbe durata tutta la giornata e avrebbe occupato diverse aree e strutture di Sala Consilina con diverse motivazioni: su tutte la mancanza di garanzie sulla sicurezza e il poco tempo di preavviso dalla richiesta (arriva dopo il 10 aprile) e la possibilità di organizzare il tutto in modo ottimale. Il sindaco Cavallone ha parlato di polemiche strumentali e di impossibilità di poter autorizzare l’evento per una serie di motivi elencati nella delibera di giunta del 20 aprile. Evento che posi è tenuto a Sassano, nel teatro Totò. Cavallone non ha attaccato Tommaso Pellegrino, primo cittadino di Sassano (anche se non sembra si possa dire abbia gradito la mancata comunicazione del presidente del Parco) e ha sottolineato la differenza strutturale dei due teatri. “Per quello di Sala Consilina ci sono diversi parametri da rispettare e più tempi per organizzare”, ha detto Cavallone. Il tono è stato acceso e all’incontro-confronto hanno preso parte anche il consigliere di opposizione Tonino Santarsiese e l’ex consigliere Erminia Pinto. In alcuni momenti, nei confronti coi ragazzi e gli artisti (“capitanati” da Enzo d’Arco), gli amministratori hanno alzato i toni e vice versa. Forse nel caso degli amministratori dimenticando di avere di fronte giovani e cittadini di Sala Consilina che chiedevano spiegazione (tra l’altro in un incontro convocato dal sindaco stesso) e non consiglieri di opposizione in un’assemblea consiliare. In altri momenti – come nell’intervento del consigliere Elena Gallo – si sono tenuti toni più consoni all’incontro: “intendiamo organizzare un evento così a Sala e mai il Comune non ha voluto farlo. Ma le ragioni del no per sicurezza e altre situazioni logistiche – ha sottolineato la Gallo – hanno prevalso”. Gli artisti hanno puntato il dito contro la mancata volontà dell’amministrazione di sostenere l’iniziativa, da parte della squadra di Cavallone, invece, è stato sottolineata la mancata condivisione da parte dell’associazione che organizzava l’evento nella genesi dell’iniziativa.-italia2tv-

Commenti

Post popolari in questo blog

Casa Surace a Sanremo 2018. “Proveremo a far mangiare il caciocavallo a Claudio Baglioni”

I ragazzi di Casa Surace e Sanremo 2018 sono il binomio che da qualche ora impazza sui social e, in particolare, nel Vallo di Diano, terra di origine di parte dei componenti della casa di produzione ormai nota in lungo e in largo per tutto lo Stivale grazie ai divertenti video, dal chiaro sapore meridionale, che mettono in evidenza vizi e virtù della generazione ai tempi dei social.Andrea Di Maria, Daniele Pugliese, Bruno Galasso, Riccardo Betteghella e gli altri “coinquilini” saranno infatti tra i protagonisti della 68^ edizione del Festival della Canzone Italiana in onda su Raiuno dal 6 al 10 febbraio, condotta da Claudio Baglioni in compagnia di Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino.Il ruolo di Andrea & Co. sarà particolare e decisamente social. Da metà gennaio, infatti, i ragazzi di Casa Surace partiranno in tour dal Sud (il luogo di partenza è in fase di definizione) diretti verso Sanremo. Nel corso del viaggio per la “Città dei Fiori” riempiranno un pacco con oggetti, me…

Entra in una concessionaria di Atena Lucana e porta via un’auto. Caccia al ladro

Una Fiat Panda è stata rubata nella mattinata di ieri dal piazzale della rivendita auto “Superauto” di Atena Lucana. Un uomo claudicante, probabilmente tra i 30 e i 35 anni, si è introdotto nella concessionaria e ha rubato l’auto, sprovvista di documenti e polizza assicurativa. Il titolare della concessionaria, dopo essersi reso conto della mancanza dell’auto, ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri della Stazione di Sala Consilina che ora indagano per risalire all’autore del furto, utilizzando anche gli elementi forniti dal sistema di videosorveglianza.-ondanews-

Arbitri. 8 nuovi giovani fischietti della Sezione AIA di Sala Consilina superano gli esami di fine corso

Si sono svolti gli esami di fine corso per l’abilitazione al ruolo di arbitro di calcio. A presiedere la commissione d’esame il componente del Comitato Regionale Arbitri Vincenzo Francese della sezione di Battipaglia. In commissione anche il presidente della sezione di Sala Consilina Gianpiero Cafaro e l’organo tecnico Massimo Manzolillo.Domenico Tropiano invece nella funzione di segretario. L’esito positivo degli esami ha fatto sì che la sezione di Sala Consilina abbia acquisito 8 nuovi arbitri: Antonio Boccia, Daniele D’Alessio, Domenico D’Elia, Rocco Gallo, Emidio Lovaglio, Martino Monaco, Eleonora Tonti e Gianmarco Vegliante.Al termine degli esami, il presidente Cafaro e il componente Franzese, soddisfatti per il risultato conseguito, hanno espresso ai nuovi arbitri, oltre al benvenuto nella famiglia arbitrale, un grande in bocca al lupo per l’esperienza che stanno per intraprendere ricordando come sia fondamentale impegnarsi fin da subito per poter raggiungere i propri obiettivi…