31/01/17

Paura a Sala Consilina: un boato all’alba, scoppia la tubatura dell’acqua. Danni e scuole chiuse


Paura a Sala Consilina: un boato alle prime luci dell’alba, la strada che si solleva, un fiume d’acqua e di detriti che si riversa su via Giovanni Camera per diverse centinaia di metri È stato il più brusco ed inaspettato dei risvegli quello vissuto questa mattina nel centro storico di Sala Consilina: a causarlo lo scoppio di una tubatura dell’acqua di una delle principali condutture idriche cittadine. Tra le conseguenze, oltre ai danni nella zona interessata, la sospensione della fornitura del servizio idrico e la chiusura delle scuole a Sala Consilina. Subito dopo l’allarme immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina, che hanno messo in sicurezza l’area e avviato le procedure necessarie in questi casi. Sul posto anche i tecnici del comune e una squadra di operai guidati da Giuseppe Quercia. Per motivi precauzionali sono state momentaneamente evacuate le abitazioni limitrofe all’area interessata: i tubi di ghisa infatti, quando scoppiano, producono vibrazioni che avrebbero potuto danneggiare le fondamenta degli edifici. Chiusa al traffico e al transito ovviamente via Giovanni Camera, e proprio a causa della grandezza della conduttura scoppiata, una delle principali che arriva dal serbatoio di San Raffaele, si è resa necessaria da parte di Consac la sospensione della fornitura del servizio idrico per tutta l’area di Sala Consilina servita da San Raffaele. L’azienda che gestisce il servizio idrico ha emanato un avviso di sospensione del servizio fino alle 20:00 di questa sera, orario entro il quale i lavori di ripristino dovrebbero essere terminati.L’area interessata è quella della zona centrale cittadina, comprendente via Mezzacapo e via Matteotti, e di parte del centro storico. Da quanto si è appreso lo scoppio sarebbe una delle tante conseguenze dell’emergenza causata dal gelo che ha caratterizzato l’inizio del mese di gennaio, mettendo a dura prova le condutture idriche cittadine. In prima linea per risolvere l’emergenza l’ingegnere Lamattina con la squadra del Consac e l’Assessore alla Manutenzione di Sala Consilina Tonino Lopardo. Proprio a causa della sospensione del servizio idrico il sindaco Francesco Cavallone poco dopo le 8 di questa mattina ha emanato ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado a Sala Consilina centro. Aperti i plessi periferici, non interessati dalla sospensione della fornitura dell’acqua. I lavori per il ripristino sono iniziati velocemente, poco dopo le 8 di questa mattina. Anche via Giovanni Camera, che questa mattina presentava detriti sparsi un pò ovunque per diverse centinaia di metri, è stata ripulita in tempi record.-italia2tv-

0 commenti:

Posta un commento