19/01/17

Disoccupazione nei paesi in provincia di Salerno. Il Vallo di Diano apre la classifica


Pertosa è il paese con il più alto tasso di disoccupazione in provincia di Salerno. Mentre Caggiano è il centro con meno disoccupati. E’ quanto emerge dalle elaborazioni del sito Urbistat su dati ISTAT, relative ai 158 paesi della provincia salernitana. I dati fanno riferimento all’anno 2015. A guidare la classifica è, dunque, Pertosa, con un tasso pari al 26,9%. Il centro delle grotte è seguito da Laurino (25,6), Rofrano (25,2), Castelnuovo di Conza (23,1) e Bracigliano (22,9). Per quel che riguarda gli altri paesi del Vallo di Diano e limitrofi, al 48° posto si piazzano Buonabitacolo e Polla, con un tasso di disoccupazione pari al 17,8%, al 61° troviamo Montesano S/M (17,1), al 66° Monte San Giacomo (16,8), al 78° San Rufo (16,2) ed al 93° Sassano (15,5). In merito ai “piazzamenti” oltre il 100° posto, Teggiano è al 111° con un tasso pari al 14,7%, al 114° Sanza (14,5), al 117° Casalbuono (14,4), al 118° Padula (14,3), al 123° Atena Lucana (14,2), al 126° Sala Consilina e Sant’Arsenio (13,9) ed al 148° Auletta (12,4). A chiudere la graduatoria dei comuni salernitani, presentando il minor tasso di disoccupazione secondo l’Urbistat, sono i centri di San Pietro al Tanagro, al 157° posto con l’11,2% e quello di Caggiano, con l’11,0%. Il dato medio di disoccupati nel comprensorio valdianese è pari al 15,9%. Nel 2013, facendo riferimento agli stessi dati, era al 17,3%. In due anni si è registrato, quindi, un calo dell’1,4%. Nello specifico, i paesi in cui il tasso, nel giro di 2 anni, si abbassato di più sono Sant’Arsenio e Caggiano (- 0,8%) – Cono D’Elia –ondanews-

0 commenti:

Posta un commento