Passa ai contenuti principali

Pertosa: svolta nelle indagini per la morte di Isabella Panzella. Un uomo è sospettato dell’omicidio Si tratta di una persona del posto che già domenica era stata ascoltata dagli inquirenti

Isabella Panzella è stata vittima di un omicidio. I dubbi che fino a ieri mattina hanno avuto gli inquirenti sono diventati certezza dopo l’esame autoptico e dalla serata di ieri un uomo del posto che era stato già ascoltato dagli inquirenti, subito dopo il ritrovamento del cadavere, risulta essere sospettato per l’omicidio della 69enne. Tramonta quindi definitivamente l’ipotesi dell’omicidio stradale. Dall’autopsia sono emersi elementi tali da far pensare che Isabella sia stata ammazzata, forse altrove e poi abbandonata sulla strada dall’assassino, nel tentativo di depistare le indagini. Il cadavere della donna sarebbe stato lasciato di proposito sulla strada da parte di qualcuno con lo scopo di far credere che la pensionata fosse stata investita da un’auto. Sulla salma sarebbero stati riscontarti i segni di un possibile tentativo di strangolamento e a ciò si aggiungono anche degli ematomi localizzati in diverse parti del corpo che potrebbero essere stati causati da pugni o colpi sferrati con un oggetto da parte dell’assassino. Sarebbero presenti anche delle escoriazioni sulla parte posteriore del corpo che farebbero pensare al trascinamento da parte da di un veicolo visto che anche la tuta che la donna indossava sarebbe lacerata nella parte posteriore. I punti oscuri che presenta questa vicenda sono tanti e proprio questa serie di anomalie ha fatto si che le indagini prendessero la strada dell’omicidio. Stando a quanto fatto sapere dai Carabinieri, Isabella sarebbe morta intorno all’una di notte. Quindi se fosse stata investita il suo corpo sarebbe rimasto a terra, al centro della carreggiata per circa 5 ore. Durante tutto questo tempo è praticamente impossibile che non sia passato nessuno senza accorgersi della presenza del cadavere al centro della strada. La segnalazione della presenza del corpo è stata fatta alle 5:30 del mattino. Poi c’è il giallo delle scarpe. La vittima era scalza e delle scarpe non c’è nessuna traccia. donna morta pertosa 2L’assassino potrebbe averla uccisa altrove poi caricato il corpo in auto per portarlo sulla Statale ed abbandonarlo lì con l’intento di simulare la morte in seguito all’investimento da parte di un’auto. Ieri sera intanto i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, del Nucleo Operativo e delle Stazioni di Polla ed Auletta hanno fatto dei controlli sia all’interno dell’abitazione dell’unico sospettato sia su un’auto ed un furgone di sua proprietà. Nelle prossime ore non si esclude a questo punto che possano esserci dei colpi di scena. – Erminio Cioffi ondanews–

Commenti

Post popolari in questo blog

Casa Surace a Sanremo 2018. “Proveremo a far mangiare il caciocavallo a Claudio Baglioni”

I ragazzi di Casa Surace e Sanremo 2018 sono il binomio che da qualche ora impazza sui social e, in particolare, nel Vallo di Diano, terra di origine di parte dei componenti della casa di produzione ormai nota in lungo e in largo per tutto lo Stivale grazie ai divertenti video, dal chiaro sapore meridionale, che mettono in evidenza vizi e virtù della generazione ai tempi dei social.Andrea Di Maria, Daniele Pugliese, Bruno Galasso, Riccardo Betteghella e gli altri “coinquilini” saranno infatti tra i protagonisti della 68^ edizione del Festival della Canzone Italiana in onda su Raiuno dal 6 al 10 febbraio, condotta da Claudio Baglioni in compagnia di Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino.Il ruolo di Andrea & Co. sarà particolare e decisamente social. Da metà gennaio, infatti, i ragazzi di Casa Surace partiranno in tour dal Sud (il luogo di partenza è in fase di definizione) diretti verso Sanremo. Nel corso del viaggio per la “Città dei Fiori” riempiranno un pacco con oggetti, me…

Entra in una concessionaria di Atena Lucana e porta via un’auto. Caccia al ladro

Una Fiat Panda è stata rubata nella mattinata di ieri dal piazzale della rivendita auto “Superauto” di Atena Lucana. Un uomo claudicante, probabilmente tra i 30 e i 35 anni, si è introdotto nella concessionaria e ha rubato l’auto, sprovvista di documenti e polizza assicurativa. Il titolare della concessionaria, dopo essersi reso conto della mancanza dell’auto, ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri della Stazione di Sala Consilina che ora indagano per risalire all’autore del furto, utilizzando anche gli elementi forniti dal sistema di videosorveglianza.-ondanews-

Arbitri. 8 nuovi giovani fischietti della Sezione AIA di Sala Consilina superano gli esami di fine corso

Si sono svolti gli esami di fine corso per l’abilitazione al ruolo di arbitro di calcio. A presiedere la commissione d’esame il componente del Comitato Regionale Arbitri Vincenzo Francese della sezione di Battipaglia. In commissione anche il presidente della sezione di Sala Consilina Gianpiero Cafaro e l’organo tecnico Massimo Manzolillo.Domenico Tropiano invece nella funzione di segretario. L’esito positivo degli esami ha fatto sì che la sezione di Sala Consilina abbia acquisito 8 nuovi arbitri: Antonio Boccia, Daniele D’Alessio, Domenico D’Elia, Rocco Gallo, Emidio Lovaglio, Martino Monaco, Eleonora Tonti e Gianmarco Vegliante.Al termine degli esami, il presidente Cafaro e il componente Franzese, soddisfatti per il risultato conseguito, hanno espresso ai nuovi arbitri, oltre al benvenuto nella famiglia arbitrale, un grande in bocca al lupo per l’esperienza che stanno per intraprendere ricordando come sia fondamentale impegnarsi fin da subito per poter raggiungere i propri obiettivi…