01/06/16

Pertosa: svolta nelle indagini per la morte di Isabella Panzella. Un uomo è sospettato dell’omicidio Si tratta di una persona del posto che già domenica era stata ascoltata dagli inquirenti

Isabella Panzella è stata vittima di un omicidio. I dubbi che fino a ieri mattina hanno avuto gli inquirenti sono diventati certezza dopo l’esame autoptico e dalla serata di ieri un uomo del posto che era stato già ascoltato dagli inquirenti, subito dopo il ritrovamento del cadavere, risulta essere sospettato per l’omicidio della 69enne. Tramonta quindi definitivamente l’ipotesi dell’omicidio stradale. Dall’autopsia sono emersi elementi tali da far pensare che Isabella sia stata ammazzata, forse altrove e poi abbandonata sulla strada dall’assassino, nel tentativo di depistare le indagini. Il cadavere della donna sarebbe stato lasciato di proposito sulla strada da parte di qualcuno con lo scopo di far credere che la pensionata fosse stata investita da un’auto. Sulla salma sarebbero stati riscontarti i segni di un possibile tentativo di strangolamento e a ciò si aggiungono anche degli ematomi localizzati in diverse parti del corpo che potrebbero essere stati causati da pugni o colpi sferrati con un oggetto da parte dell’assassino. Sarebbero presenti anche delle escoriazioni sulla parte posteriore del corpo che farebbero pensare al trascinamento da parte da di un veicolo visto che anche la tuta che la donna indossava sarebbe lacerata nella parte posteriore. I punti oscuri che presenta questa vicenda sono tanti e proprio questa serie di anomalie ha fatto si che le indagini prendessero la strada dell’omicidio. Stando a quanto fatto sapere dai Carabinieri, Isabella sarebbe morta intorno all’una di notte. Quindi se fosse stata investita il suo corpo sarebbe rimasto a terra, al centro della carreggiata per circa 5 ore. Durante tutto questo tempo è praticamente impossibile che non sia passato nessuno senza accorgersi della presenza del cadavere al centro della strada. La segnalazione della presenza del corpo è stata fatta alle 5:30 del mattino. Poi c’è il giallo delle scarpe. La vittima era scalza e delle scarpe non c’è nessuna traccia. donna morta pertosa 2L’assassino potrebbe averla uccisa altrove poi caricato il corpo in auto per portarlo sulla Statale ed abbandonarlo lì con l’intento di simulare la morte in seguito all’investimento da parte di un’auto. Ieri sera intanto i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, del Nucleo Operativo e delle Stazioni di Polla ed Auletta hanno fatto dei controlli sia all’interno dell’abitazione dell’unico sospettato sia su un’auto ed un furgone di sua proprietà. Nelle prossime ore non si esclude a questo punto che possano esserci dei colpi di scena. – Erminio Cioffi ondanews–

0 commenti:

Posta un commento