29/06/16

Il Ministero riconosce la cassa integrazione per gli operai della Ergon. Cambia anche il liquidatore

Il Ministero ha riconosciuto la cassa integrazione per gli operai della Ergon. Dopo una lunga serie di vicissitudini, quindi, la cassa integrazione dall’11 agosto del scorso anno fino allo stesso giorno di quest’anno è stata riconosciuta e approvata. E’ stata una battaglia portata avanti dal presidente del Consorzio Vittorio Esposito che ha più volte che venisse riconosciuta la cassa integrazione dopo un primo decreto di rigetto. Il problema nasceva attorno alla natura della Ergon e alla possibilità di ripristinare la cassa integrazione. Avallandosi del sostegno degli esperti Altavilla e Lamaida e con il supporto dell’altro commissario liquidatore Nunzio Bernalda, ha più volte presentato la richiesta in ministero per avere l’approvazione. E il 28 giugno il ministero ha detto sì. Non è l’unica novità in seno alla Ergon, lo stesso Vittorio Esposito (che si è detto molto orgoglioso di aver vinto questa battaglia per salvare gli operai della Ergon) e Nunzio Bernalda si sono dimessi dal ruolo di commissari liquidatori dell’azienda partecipata della Ergon. Il nuovo liquidatore è Fabio Contemi.-ITALIA2TV-

0 commenti:

Posta un commento