Passa ai contenuti principali

Associazione Italiana Arbitri Sala Consilina: Gianpiero Cafaro rieletto Presidente

Gremita sala di via Pozzillo si è tenuta, lunedi 6 giugno, l’assemblea per le elezioni del Presidente Sezionale, e dei due componenti del Collegio dei Revisori alla presenza del Componente del Comitato Regionale Arbitri della Campania Giancarlo Rubino. La votazione, contestualmente all’assemblea biennale che ha approvato il bilancio tecnico e amministrativo ed eletto due componenti del Collegio dei Revisori, ha visto la partecipazione di circa 40 associati. Dopo la lettura della relazione tecnico-associativa da parte del presidente Gianpiero Cafaro, e quella amministrativa-contabile del Presidente del Collegio dei Revisori sezionale Massimo Manzolillo, entrambe approvate all’unanimità, si è provveduto a votare i due componenti del Collegio dei Revisori tra gli associati che si erano candidati per adempiere a questo ruolo. Gli arbitri salesi hanno dunque eletto con 36 voti Nicola Monaco e con 33 voti Giovanna Garone, che sostituiscono i colleghi Ivan Robilotta e Fabio Galatro arrivati a fine mandato. L’elezione del Presidente di Sezione invece, un vero e proprio plebiscito decretando la riconferma, per il quadrienno 2016-2020, di Gianpiero Cafaro, arbitro effettivo CAN5. “Sin dai primi giorni successivi al mio insediamento come Presidente di sezione – si legge nella relazione del presidente Cafaro – il mio obiettivo primario è stato quello di creare un gruppo, coinvolgendo ciascun associato di questa sezione, affinché ogni singola esperienza potesse essere messa a disposizione di tutti i colleghi. Ho avuto la fortuna di collaborare con colleghi che in ciascun ambito non si sono risparmiati nel garantire disponibilità e competenza, affinché ogni iniziativa e decisione potesse essere condivisa e propedeutica alla crescita della nostra Sezione. A conferma della qualità del lavoro svolto nel quadriennio ci sono i risultati raggiunti, sia a livello nazionale che regionale, infatti già nella passata stagione sportiva i nostri arbitri sono stati protagonisti nelle rispettive categorie di impiego, in particolare: il collega Cristian Robilotta promosso dall’Eccellenza alla CAI, il quale lo scorso anno dirigeva la gara definita come la più importante “Semifinale di ritorno Coppa Italia Regionale”; Massimo Manzolillo e Ivan Robilotta, che nella corrente stagione sportiva si sono particolarmente distinti e designati per la direzione di gare play-off e play-out di Lega Pro; Manuel Robilotta per la quarta volta su quattro stagioni sportive designato ai play-off di Lega Pro, gara di finale Coppa Italia Primavera disputata al San Siro di Milano e la gara di finale play-off di Lega Pro Pisa – Foggia. Nel biennio che sta per concludersi ho avuto la possibilità di rafforzare ancora di più il rapporto con i colleghi della nostra Sezione. Mi ritengo fortunato di aver avuto il piacere di collaborare con amici e colleghi di notevole spessore umano e competenze in ambito organizzativo e gestionale. Grazie al lavoro scrupolosamente svolto da ciascun membro del Consiglio Direttivo Sezionale è stato possibile decidere e gestire anche le situazioni più insidiose. Di rilievo l’operato del Vice Presidente, nonché Organo Tecnico Sezionale Salvatore Morello, un plauso personale lo esprimo nei confronti del Segretario Giuseppe Aumenta, con il quale c’è stata perfetta sintonia, al cassiere Pietro Granata e al referente atletico Giuseppe Castelli. In questi quattro anno tante le iniziative che hanno dato maggiore lustro alla nostra sezione, sia a livello regionale che nazionale, tra le quali voglio ricordare la partecipazione all’Udienza Generale di Papa Francesco come gruppo Sezione AIA di Sala Consilina e l’attività di volontariato in collaborazione con l’Associazione “Piccole Gioie per Piccoli Eroi”, presso l’Ospedale Pausillipon di Napoli. Altra iniziativa che ha messo in luce le potenzialità della nostra Sezione è rappresentata dal convegno “Arbitro, Scuola di Vita”. Circostanza che ci ha visto protagonisti di un evento unico nel suo genere. La presenza del Presidente AIA dott. Marcello Nicchi unitamente a quella del suo Vice a.b. Narciso Pisacreta ne testimonia l’attenzione che ha generato da parte del Comitato Nazionale dell’AIA. In merito ai rapporti con i vertici Regionali e Nazionali, mi è doveroso esprimere un particolare ringraziamento al Vice Presidente Nazionale a.b. Narciso Pisacreta ed al Presidente Regionale a.b. Virginio Quartuccio, per l’opera e l’attenzione rivolta agli associati della Sezione di Sala Consilina, come rappresentante di questa Sezione arbitrale, in loro ho trovato sempre la massima disponibilità e trasparenza. Il mio personale impegno – conclude il presidente Cafaro – sarà quello di continuare a trasmettere sempre di più l’entusiasmo a tutti i nostri iscritti, ai nostri collaboratori e a tutto il Consiglio Direttivo”.-ITALIA2TV-

Commenti

Post popolari in questo blog

Casa Surace a Sanremo 2018. “Proveremo a far mangiare il caciocavallo a Claudio Baglioni”

I ragazzi di Casa Surace e Sanremo 2018 sono il binomio che da qualche ora impazza sui social e, in particolare, nel Vallo di Diano, terra di origine di parte dei componenti della casa di produzione ormai nota in lungo e in largo per tutto lo Stivale grazie ai divertenti video, dal chiaro sapore meridionale, che mettono in evidenza vizi e virtù della generazione ai tempi dei social.Andrea Di Maria, Daniele Pugliese, Bruno Galasso, Riccardo Betteghella e gli altri “coinquilini” saranno infatti tra i protagonisti della 68^ edizione del Festival della Canzone Italiana in onda su Raiuno dal 6 al 10 febbraio, condotta da Claudio Baglioni in compagnia di Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino.Il ruolo di Andrea & Co. sarà particolare e decisamente social. Da metà gennaio, infatti, i ragazzi di Casa Surace partiranno in tour dal Sud (il luogo di partenza è in fase di definizione) diretti verso Sanremo. Nel corso del viaggio per la “Città dei Fiori” riempiranno un pacco con oggetti, me…

Nel Vallo di Diano: lo scrutinio dura troppo, marito pretende che la moglie scrutatrice torni a casa prima. Intervengono i carabinieri

Episodi quanto meno particolari e parole grosse sono volate all’interno di un seggio del Vallo di Diano. L’episodio più “strano” è capitato intorno alle 5 del mattino quando, un uomo ha chiesto al presidente, non con toni gentilissimi, di far tornare la moglie, scrutatrice, a casa considerato che fosse tardi. L’uomo, ha ascoltato l’intervento del presidente di seggio che spiegava che la cosa non era possibile, e ha iniziato ad inveire tanto che il presidente si è visto costretto a chiamare i carabinieri per farlo allontanare dal seggio. Il secondo episodio invece si riferisce ad una persona che voleva votare all’esterno della cabina elettorale. Ripreso per dye volte dal presidente di seggio , si è deciso ad entrare nella cabina ma non senza rivolgere duri attacchi verbali.. Nuovo intervento dei carabinieri per sedare l’animo dell’elettore ed accompagnarlo fuori. Altri episodi si sono registrati nei seggi del Vallo di Diano con chiusure anche a mattina inoltrata considerata la lente…

San Pietro al Tanagro, presentato “Muoviamoci in bici”, il servizio di Bike Sharing comunale

È stato presentato questa mattina a San Pietro al Tanagro il nuovo servizio di Bike Sharing comunale denominato “Muoviamoci in bici”.Già a partire da oggi si possono ritirare le schede, secondo il regolamento già pubblicato, presso gli uffici comunali o, in alternativa, presso l’esercizio commerciale convenzionato con l’Ente, la cartolibreria sita in Piazza Enrico Quaranta “Gocart” di Giovanni Graziano. L’iniziativa è stata fortemente voluta dall’Assessore al Turismo Antonio Pagliarulo, e questa mattina è stata presentata in particolare ad una platea di giovanissimi. Entusiasta il sindaco Domenico Quaranta, che auspica una replica del Bike Sharing anche in altri comuni del Vallo di Diano, in modo da creare stazioni intercambiabili dove poter prendere a nolo o consegnare le biciclette elettriche. Intanto a San Pietro al Tanagro sono due le Stazioni al momento attive, e 20 le bici disponibili, ad un prezzo davvero competitivo: 0,25 centesimi per ogni ora.-italia2tv-