Passa ai contenuti principali

Ortopedia a rischio chiusura. I sindacati: “L’Asl Salerno umilia il Vallo di Diano”. Proclamato lo stato di agitazione

Non è più tollerabile che la Struttura commissariale dell’Asl Salerno e in particolare il Sub Commissario Giuseppe Longo, continui a fare annunci, a prendere impegni per sbloccare gli avvisi di mobilità per i dirigenti medici che sistematicamente vengono disattesi”. Documento infuocato di Cgil, Uil e Fials in merito alle ultime problematiche dell’ospedale Luigi Curto di Polla. I rappresentanti dei sindacati (Luigi Pistone, Pasquale Addesso, Lorenzo Conte, Antonio Cervone, Luigi Esposito Piccolo, Salvatore di Candia, Nicola De Canio e Mario Marmo) hanno attaccato i vertici dell’Asl dopo la denuncia del dirigente medico, Caronna, sulla possibilità di chiudere il reparto di Ortopedia. “Con una nota del 6 maggio il responsabile di Ortopedia e Traumatologia, – scrivono i sindacati – ha comunicato che per effetto della grave carenza di personale medico e del venir meno dell’apporto dei consulenti esterni in Alpi, le attività chirurgiche e ambulatoriali del reparto, saranno sospese a partire dal primo giugno. Vogliamo ancora ricordare – aggiungono i sindacati – l’elevato numero di incidenti stradali (sulle strade provinciali e statali) e autostradali del territorio. Pertanto Ortopedia opera, da molto tempo, in condizioni difficili e critiche ciò nonostante assicura un ottimo livello di prestazioni e quindi come organizzazioni sindacali contrasteremo con forza la sospensione delle attività sanitarie”. I tre sindacati attaccano direttamente la gestione commissariale. “E’ inaccettabile e irresponsabile che l’attuale dirigenza dell’Asl Salerno continui a umiliare e offendere i cittadini e gli operatori sanitari di questo territorio dimezzandogli le risorse economiche e strumentali oppure trasferendo dirigenti medici ad altri presidi per pressioni politiche e non in funzione delle domande di salute, in questa fase diventate emergenziali, dei cittadini del Vallo di Diano. Ci riferiamo all’impegno, più volte assunto, Longo con il Direttore Sanitario dell’ospedale di Polla ad assegnare due cardiologi che invece dal primo maggio anziché essere in servizio a Polla sono stati assegnati alla a Roccadaspide. La misura è colma”. E quindi la richiesta. “Chiediamo lo sblocco ad horas degli avvisi di mobilità per i dirigenti medici con assegnazione degli stessi ai reparti di Ortopedia, Cardiologia, Pronto Soccorso e Rianimazione con contestuale rimodulazione delle risorse economiche assegnate per il 2016 all’ospedale di Polla”. I sindacati hanno quindi proclamato lo stato di agitazione di tutto il personale del “Luigi Curto” di Polla con organizzazione nei prossimi giorni di presidi e assemblee. Non vogliamo tavoli tecnici, incontri o altre promesse, in quanto stufi di essere presi in giro, ma vogliamo risposte concrete e veloci che abbiano l’obiettivo di rilanciare e qualificare le prestazioni e i servizi sanitari Polla evitando la progressiva paralisi delle attività assistenziali”-italia2tv-

Commenti

Post popolari in questo blog

Casa Surace a Sanremo 2018. “Proveremo a far mangiare il caciocavallo a Claudio Baglioni”

I ragazzi di Casa Surace e Sanremo 2018 sono il binomio che da qualche ora impazza sui social e, in particolare, nel Vallo di Diano, terra di origine di parte dei componenti della casa di produzione ormai nota in lungo e in largo per tutto lo Stivale grazie ai divertenti video, dal chiaro sapore meridionale, che mettono in evidenza vizi e virtù della generazione ai tempi dei social.Andrea Di Maria, Daniele Pugliese, Bruno Galasso, Riccardo Betteghella e gli altri “coinquilini” saranno infatti tra i protagonisti della 68^ edizione del Festival della Canzone Italiana in onda su Raiuno dal 6 al 10 febbraio, condotta da Claudio Baglioni in compagnia di Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino.Il ruolo di Andrea & Co. sarà particolare e decisamente social. Da metà gennaio, infatti, i ragazzi di Casa Surace partiranno in tour dal Sud (il luogo di partenza è in fase di definizione) diretti verso Sanremo. Nel corso del viaggio per la “Città dei Fiori” riempiranno un pacco con oggetti, me…

Entra in una concessionaria di Atena Lucana e porta via un’auto. Caccia al ladro

Una Fiat Panda è stata rubata nella mattinata di ieri dal piazzale della rivendita auto “Superauto” di Atena Lucana. Un uomo claudicante, probabilmente tra i 30 e i 35 anni, si è introdotto nella concessionaria e ha rubato l’auto, sprovvista di documenti e polizza assicurativa. Il titolare della concessionaria, dopo essersi reso conto della mancanza dell’auto, ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri della Stazione di Sala Consilina che ora indagano per risalire all’autore del furto, utilizzando anche gli elementi forniti dal sistema di videosorveglianza.-ondanews-

Arbitri. 8 nuovi giovani fischietti della Sezione AIA di Sala Consilina superano gli esami di fine corso

Si sono svolti gli esami di fine corso per l’abilitazione al ruolo di arbitro di calcio. A presiedere la commissione d’esame il componente del Comitato Regionale Arbitri Vincenzo Francese della sezione di Battipaglia. In commissione anche il presidente della sezione di Sala Consilina Gianpiero Cafaro e l’organo tecnico Massimo Manzolillo.Domenico Tropiano invece nella funzione di segretario. L’esito positivo degli esami ha fatto sì che la sezione di Sala Consilina abbia acquisito 8 nuovi arbitri: Antonio Boccia, Daniele D’Alessio, Domenico D’Elia, Rocco Gallo, Emidio Lovaglio, Martino Monaco, Eleonora Tonti e Gianmarco Vegliante.Al termine degli esami, il presidente Cafaro e il componente Franzese, soddisfatti per il risultato conseguito, hanno espresso ai nuovi arbitri, oltre al benvenuto nella famiglia arbitrale, un grande in bocca al lupo per l’esperienza che stanno per intraprendere ricordando come sia fondamentale impegnarsi fin da subito per poter raggiungere i propri obiettivi…