25/05/16

Mancato pagamento dell’Ici per centinaia di migliaia di euro: è guerra legale tra il Comune di San Rufo e il Centro sportivo meridionale

E’ guerra legale tra il Comune di San Rufo e il Consorzio di Bacino Sa 3. Una guerra che vivrà la prossima battaglia in Cassazione e che nasce dal mancato pagamento – secondo quanto sostiene l’Amministrazione – dell’Ici. Un mancato pagamento di diverse centinaia di migliaia di euro che si riferiscono al 2009 e al 2010 e che riguarda le strutture del Consorzio che ricadono all’interno del comune di San Rufo (piscina, uffici, impianti alberghieri). Dalla delibera del Comune guidato dal sindaco Marmo si evince che l’Amministrazione ha nominato un legale (l’avvocato Nicola Senatore) per “opposizione al ricorso in Cassazione del Consorzio Centro sportivo meridionale Bacino Sa3 per avvisi di accertamento Ici anni 2009-2010 emessi dal Comune di San Rufo”. Il tutto nasce quindi dagli avvisi di accertamento (n.4931 e n.4932) notificato al Consorzio dal Comune di San Rufo per mancato versamento Ici dell’anno 2009 e 2010. Dopo di che il Consorzio – come si legge sul documento – il Consorzio proponeva ricorso contro l’avviso di accertamento, rigettato dalla Commissione Tributaria provinciale. Il 3 novembre del 2015 la Commissione Tributaria regionale ha rigettato anche l’appello contro la decisione della Commissione provinciale e quindi il Consorzio ha presentato ricorso alla Corte suprema di Cassazione. “Per questa serie di motivi – si legge ancora – il Comune ha ritenuto necessario costituirsi in giudizio per continuare a tutelare le giuste ragioni dell’Ente”.-italia2tv-

0 commenti:

Posta un commento