01/04/16

Sant'Arsenio. Manca la donna in giunta. Stefania Giallorenzo: "Sono indignata per la scarsa considerazione"

Suscita malumore a Sant'Arsenio dopo quanto accaduto nell'ultimo consiglio comunale in particolare in merito alla mancata nomina di una donna in giunta con polemiche giunte anche da parte della candidata in lista con Antonio Coiro alle scorse elezioni amministrative e non eletta Stefania Giallorenzo. All'interrogazione del consigliere Antonio Ippolito sul perchè non era stato dato seguito alla diffida del difensore civico regionale Bianco per ottemperare a quanto disposto dall'art. 46 del testo unico degli enti locali per il rispetto della parità di genere in giunta comunale e quindi la nomina di una donna come assessore, il sindaco Coiro aveva risposto che mentre il consigliere Annamaria Mazzariello aveva rifiutato la nomina a seguito proposta per l'altra candidata nella lista Stefania Giallorenzo, membro dello staff del Sindaco, non essendo stata scelta dal popolo non poteva sedere tra i banchi della giunta. La giustificazione del sindaco Antonio Coiro sull'ipotesi Giallorenzo, in particolare ha suscitato un certo malcontento nella diretta interessata che si dice indignata per la poca considerazione ricevuta sia in questa che in altre circostanze da parte in primis del primo cittadino. Stefania Giallorenzo ricorda che nel 2014, al momento della richiesta di candidarsi nella lista Rinascita Civica, pur essendo originaria di San Pietro al Tanagro aveva comunque ottenuto circa 50 preferenze risultando la prima tra i non eletti e che si trattava della prima esperienza in politica accettata perché convinta dal progetto che le era stato presentato e dalle idee che si volevano portare avanti. La stessa, a due anni dalle elezioni si dice però delusa. "Ho accettato la sfida candidandomi - spiega Stefania Giallorenzo - nella convinzione che Antonio Coiro rappresentava il cambiamento di cui il comune di Sant'Arsenio aveva bisogno. Ora mio sento profondamente delusa. Mi è stato riferito - continua Giallorenzo - quanto accaduto in occasione dell'ultimo consiglio comunale e la risposta del sindaco alla proposta del consigliere Ippolito di ipotizzare di affidare a me l'incarico di assessore esterno. Sono indignata per la scarsa considerazione e voglio ricordare che, pur non avendo raggiunto il numero di voti necessario ad essere eletta, ho comunque contribuito con il lavoro, l'impegno, la fiducia e un numero comunque importante di voti se rapportato alla piccola comunità che volevo rappresentare e al grande numero di candidati presenti alla passata tornata elettorale. Nonostante ciò, pur essendo il mio nome inserito nell'elenco dei nominativi facenti parte dello staff del Sindaco, non sono mai stata chiamata o interpellata. Resto profondamente delusa - conclude Stefania Giallorenzo - da quanto accaduto e amareggiata per le parole che il sindaco Antonio Coiro, in cui avevo riposto la mia fiducia, ha riferito al consiglio comunale per giustificare la decisone di non interpellarmi per un possibile posto in giunta"- unotv -

0 commenti:

Posta un commento