Passa ai contenuti principali

Teggiano, possibile sorgente di acqua sulfurea scoperta dal Codacons: il video

Potrebbe essere una sorgente di acqua sulfurea quella individuata dal dott. Salvatore Gasparro nella parte estrema della “zona industriale” di Pantano di Teggiano.A darne notizia è Roberto De Luca, responsabile della sede Codacons Vallo di Diano, che sottolinea come nell’area in questione un sito di elevato pregio ambientale coesista con l’area PIP. Il sito, individuato dalla Carta di destinazione d’uso del territorio (approvata dalla Comunità Montana locale nel febbraio 2003) è denominato “Areale della cicogna” per la presenza periodica della cicogna bianca, che anche quest’anno è tornata a nidificare sull’ormai famoso traliccio dell’Enel.“la sorgente di acqua sulfurea –evidenzia Roberto De Luca- è stata individuata circa 6 Km di distanza da quella scoperta, nella primavera del 2010, in via Molinella in Silla di Sassano. Le sorgenti –continua De Luca- hanno in comune un fatto: sono poste a ridosso delle isole ecologiche dei rispettivi paesi, segno che la natura sa anche essere beffarda, a volte”. Secondo il responsabile del Codacons Vallo di Diano la prima sorgente è stata completamente ignorata dall’amministrazione comunale di Sassano, che avrebbe provveduto a coprirla.“Nessuna analisi e nessuna indagine fatta –conferma De Luca- eppure, potrebbe esistere una vena acquifera sotterranea abbastanza estesa, lungo la fascia pedemontana che va da Silla a Pantano”. Per il Codacons tutto ciò potrebbe trasformarsi in risorsa, ed in un vero e proprio tesoro nascosti. “Si pensi solamente –sottolinea De Luca- all’indotto che si potrebbe creare intorno a un possibile sfruttamento delle sorgenti. Per questo –annuncia il responsabile del Codacond Vallo di Diano- ci rivolgeremo al Commissario del Comune di Teggiano, quando il 15 Marzo una nostra delegazione andrà a colloquio per parlare della gestione delle risorse idriche. Faremo un appello affinché si possa cominciare già da oggi a conoscere la natura del liquido della sorgente, oltre a parlare della questione CONSAC S.p.A. Chiederemo –conclude Roberto De Luca- che venga lasciato, alla futura amministrazione, un memorandum sulle cose fatte e da fare, affinché questo prezioso dono di primavera possa essere raccolto dalle future generazioni”.-italia2tv-

Commenti

Post popolari in questo blog

Casa Surace a Sanremo 2018. “Proveremo a far mangiare il caciocavallo a Claudio Baglioni”

I ragazzi di Casa Surace e Sanremo 2018 sono il binomio che da qualche ora impazza sui social e, in particolare, nel Vallo di Diano, terra di origine di parte dei componenti della casa di produzione ormai nota in lungo e in largo per tutto lo Stivale grazie ai divertenti video, dal chiaro sapore meridionale, che mettono in evidenza vizi e virtù della generazione ai tempi dei social.Andrea Di Maria, Daniele Pugliese, Bruno Galasso, Riccardo Betteghella e gli altri “coinquilini” saranno infatti tra i protagonisti della 68^ edizione del Festival della Canzone Italiana in onda su Raiuno dal 6 al 10 febbraio, condotta da Claudio Baglioni in compagnia di Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino.Il ruolo di Andrea & Co. sarà particolare e decisamente social. Da metà gennaio, infatti, i ragazzi di Casa Surace partiranno in tour dal Sud (il luogo di partenza è in fase di definizione) diretti verso Sanremo. Nel corso del viaggio per la “Città dei Fiori” riempiranno un pacco con oggetti, me…

Entra in una concessionaria di Atena Lucana e porta via un’auto. Caccia al ladro

Una Fiat Panda è stata rubata nella mattinata di ieri dal piazzale della rivendita auto “Superauto” di Atena Lucana. Un uomo claudicante, probabilmente tra i 30 e i 35 anni, si è introdotto nella concessionaria e ha rubato l’auto, sprovvista di documenti e polizza assicurativa. Il titolare della concessionaria, dopo essersi reso conto della mancanza dell’auto, ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri della Stazione di Sala Consilina che ora indagano per risalire all’autore del furto, utilizzando anche gli elementi forniti dal sistema di videosorveglianza.-ondanews-

Arbitri. 8 nuovi giovani fischietti della Sezione AIA di Sala Consilina superano gli esami di fine corso

Si sono svolti gli esami di fine corso per l’abilitazione al ruolo di arbitro di calcio. A presiedere la commissione d’esame il componente del Comitato Regionale Arbitri Vincenzo Francese della sezione di Battipaglia. In commissione anche il presidente della sezione di Sala Consilina Gianpiero Cafaro e l’organo tecnico Massimo Manzolillo.Domenico Tropiano invece nella funzione di segretario. L’esito positivo degli esami ha fatto sì che la sezione di Sala Consilina abbia acquisito 8 nuovi arbitri: Antonio Boccia, Daniele D’Alessio, Domenico D’Elia, Rocco Gallo, Emidio Lovaglio, Martino Monaco, Eleonora Tonti e Gianmarco Vegliante.Al termine degli esami, il presidente Cafaro e il componente Franzese, soddisfatti per il risultato conseguito, hanno espresso ai nuovi arbitri, oltre al benvenuto nella famiglia arbitrale, un grande in bocca al lupo per l’esperienza che stanno per intraprendere ricordando come sia fondamentale impegnarsi fin da subito per poter raggiungere i propri obiettivi…