Passa ai contenuti principali

Fondi & Sviluppo, è ufficiale: Vallo di Diano è Area Pilota nella Strategia delle Aree Interne!

Lo Stato Italiano investirà sullo sviluppo del Vallo di Diano. Non solo: le azioni di sviluppo progettate e realizzate nel Vallo di Diano diventeranno esempi da seguire per le altre Aree Interne ItalianeA Roma, lunedì scorso, presso il Ministero dell’Economia, la delegazione della Comunità Montana Vallo di Diano guidata dal Presidente Raffaele Accetta ha ricevuto il via libera e l’ufficializzazione attesa da quasi due anni: ora il Vallo di Diano è “Area Pilota” nella Strategia delle Aree Interne avviata dallo Stato per promuovere lo sviluppo dei territori a rischio abbandono. E’ stata la Coordinatrice del Comitato Tecnico delle Aree Interne Sabrina Lucatelli a dare l’importantissima notizia alla delegazione valdianese guidata da Raffaele Accetta (costituta tra gli altri dall’Ing. Michele Rienzo) e accompagnata anche dal neo presidente del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano ed Alburni Tommaso Pellegrino.Erano presenti anche i delegati degli altri Ministeri interessati, visto che le linee guida del Piano di Sviluppo delle Aree Interne prevedono in particolare interventi in tre settori: scuola, salute e mobilità. Il Vallo di Diano è la seconda area interna della Campania ad essere indicata come Area Pilota, dopo quella Avellinese, ed è la prima in assoluto della “fase due”, dopo che lo scorso anno la Strategia di Sviluppo era partita con 680 milioni di finanziamenti per le prime 23 Aree individuate nelle Regioni di tutta Italia. Il Vallo di Diano ha dimostrato di aver recepito in modo ottimale le indicazioni del responsabile del Progetto Aree Interne, il dirigente generale del Ministero dell’Economia Fabrizio Barca, che a Giugno 2014 era stato in visita a Padula proprio per questo motivo. Grazie al successo ottenuto dalla Comunità Montana, le azioni di Sviluppo del Vallo di Diano avranno una corsia privilegiata per accedere a finanziamenti nazionali e regionali (CIPE e POR). Allo stesso tempo la Strategia di Sviluppo elaborata dall’ente montano valdianese si fonda sulla risorsa “Ambiente”, una scelta strategica fondamentale per scongiurare il pericolo Petrolio ed il nuovo assalto delle compagnie petrolifere al Vallo di Diano.-italia2tv-

Commenti

Post popolari in questo blog

Casa Surace a Sanremo 2018. “Proveremo a far mangiare il caciocavallo a Claudio Baglioni”

I ragazzi di Casa Surace e Sanremo 2018 sono il binomio che da qualche ora impazza sui social e, in particolare, nel Vallo di Diano, terra di origine di parte dei componenti della casa di produzione ormai nota in lungo e in largo per tutto lo Stivale grazie ai divertenti video, dal chiaro sapore meridionale, che mettono in evidenza vizi e virtù della generazione ai tempi dei social.Andrea Di Maria, Daniele Pugliese, Bruno Galasso, Riccardo Betteghella e gli altri “coinquilini” saranno infatti tra i protagonisti della 68^ edizione del Festival della Canzone Italiana in onda su Raiuno dal 6 al 10 febbraio, condotta da Claudio Baglioni in compagnia di Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino.Il ruolo di Andrea & Co. sarà particolare e decisamente social. Da metà gennaio, infatti, i ragazzi di Casa Surace partiranno in tour dal Sud (il luogo di partenza è in fase di definizione) diretti verso Sanremo. Nel corso del viaggio per la “Città dei Fiori” riempiranno un pacco con oggetti, me…

Entra in una concessionaria di Atena Lucana e porta via un’auto. Caccia al ladro

Una Fiat Panda è stata rubata nella mattinata di ieri dal piazzale della rivendita auto “Superauto” di Atena Lucana. Un uomo claudicante, probabilmente tra i 30 e i 35 anni, si è introdotto nella concessionaria e ha rubato l’auto, sprovvista di documenti e polizza assicurativa. Il titolare della concessionaria, dopo essersi reso conto della mancanza dell’auto, ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri della Stazione di Sala Consilina che ora indagano per risalire all’autore del furto, utilizzando anche gli elementi forniti dal sistema di videosorveglianza.-ondanews-

Arbitri. 8 nuovi giovani fischietti della Sezione AIA di Sala Consilina superano gli esami di fine corso

Si sono svolti gli esami di fine corso per l’abilitazione al ruolo di arbitro di calcio. A presiedere la commissione d’esame il componente del Comitato Regionale Arbitri Vincenzo Francese della sezione di Battipaglia. In commissione anche il presidente della sezione di Sala Consilina Gianpiero Cafaro e l’organo tecnico Massimo Manzolillo.Domenico Tropiano invece nella funzione di segretario. L’esito positivo degli esami ha fatto sì che la sezione di Sala Consilina abbia acquisito 8 nuovi arbitri: Antonio Boccia, Daniele D’Alessio, Domenico D’Elia, Rocco Gallo, Emidio Lovaglio, Martino Monaco, Eleonora Tonti e Gianmarco Vegliante.Al termine degli esami, il presidente Cafaro e il componente Franzese, soddisfatti per il risultato conseguito, hanno espresso ai nuovi arbitri, oltre al benvenuto nella famiglia arbitrale, un grande in bocca al lupo per l’esperienza che stanno per intraprendere ricordando come sia fondamentale impegnarsi fin da subito per poter raggiungere i propri obiettivi…