13/01/16

Vallo di Diano, nuove “poltrone” negli Enti sovra comunali: accordo nel PD, ecco i nomi!

Nello scacchiere degli enti sovra comunali del Vallo di Diano si stanno ormai riempiendo tutte le caselle per quello che riguarda il rinnovo delle cariche dirigenziali. Dunque il periodo delle feste natalizie non sembra essere trascorso invano, ma è servito invece a trovare la quadratura del cerchio nel PD valdianese e a chiudere l’accordo, con la regia del coordinatore Mimmo Cartolano.Dove ancora le caselle non sono complete ci sono comunque intese di massima: si può quindi affermare che “i giochi sono fatti”, anche se la storia insegna che in politica e soprattutto nel PD del Vallo di Diano è meglio usare sempre il condizionale. Anche perché il rinvio a fine Gennaio dell’Assemblea del Consorzio di Bacino SA3 (inizialmente prevista per lunedì 11 Gennaio) non permette ancora di dormire sonni tranquilli. Ma in ogni caso vediamo i termini più importanti degli accordi raggiunti, partendo dalla Comunità Montana Vallo di Diano: come previsto dopo il mandato confermato all’unanimità al Presidente Raffaele Accetta i due assessorati andranno a Sala Consilina (dove in pole position c’è Elena Gallo) e a Sassano (dove invece è pronto Gaetano Spano). Per quanto riguarda il GAL Vallo di Diano la presidenza resta almeno fino a Giugno ad Attilio Romano, mentre per la Componente Pubblica del Consiglio di Amministrazione Nicola Pica sarà sostituito da un consigliere comunale di Sant’Arsenio. In attesa del Consiglio di Amministrazione slittato al 27 Gennaio, per la Presidenza del Consorzio di Bacino SA/3 in pole position c’è San Pietro al Tanagro, con possibile outsider San Rufo. La scelta dei componenti del consiglio di amministrazione (altri tre oltre a San Pietro al Tanagro e San Rufo) spetterà ai Sindaci afferenti al Consorzio e il PD ne resterà fuori, come pure per quello che riguarda il Piano Sociale di Zona: si tratta di due “gatte da pelare” nelle quali il coordinatore del PD Mimmo Cartolano non vuole proprio entrare. Invece tra gli accordi raggiunti c’è quello che riguarda il Presidente dei Sindaci del Distretto Sanitario: qui il neo presidente del Parco Tommaso Pellegrino dovrebbe passare il testimone al Sindaco di Sala ConsilinaFrancesco Cavallone. Scelta d’altra parte comprensibile per la localizzazione della sede del Distretto Sanitario, trasferito a inizio dell’anno presso l’ex Tribunale di Sala Consilina. Per quanto invece riguarda il Consorzio di Bonifica Vallo di Diano-Tanagro, invece, le cose per il momento restano come sono, in attesa di novità che potrebbero però arrivare anche a breve scadenza.-italia2tv-

0 commenti:

Posta un commento