23/01/16

Il Comune di Polla “sfratta” un gruppo di giovani da una struttura pubblica: “Per la presenza di minori e permanenza fino a tarda notte”

il Comune di Polla ha emesso un’ordinanza con la quale ha “sfrattato” da dei locali comunali, una costituente associazione di giovani che da tempo usava la struttura. I locali comunali sono quelli dell’ex asilo nido in località Loreto. Nella missiva, firmata dal sindaco Rocco Giuliano, la decisione viene motivato dal fatto che sono giunte “numerose lamentele – è scritto nel documento – da parte dei cittadini e da parte di rappresentanti di altre associazioni asssegnatarie nei locali dell’Asilo nido, sul vostro comportamento e segnalando la presenza di giovani di minore età e il potrarsi della vostra permanenza fino a tarda ora”. In base a questa motivazione il sindaco di Polla “invita a procedere allo sgombero di tutte le suppellettili presenti e di consegnare le chiavi del locale entro quindici giorni”. Del fatto è interessato anche il corpo della Polizia locale. Una decisione che, naturalmente, da parte dei giovani interessati che avevano chiesto la struttura (da loro chiamata la “stanza”) per prove musicali non è stata accolta con entusiasmo. Anzi. Per questo motivo si sta sollevando la protesta che per ora corre sul web. E’ possibile che nei prossimi giorni potranno esserci ulteriori proteste.-italia2tv-

0 commenti:

Posta un commento