04/12/15

Polla, il consiglio comunale approva il regolamento del Baratto Amministrativo: con il proprio lavoro si pagheranno le tasse

Il Consiglio Comunale di Polla nella seduta dello scorso 30 novembre ha approvato all’unanimità dei gruppi di maggioranza e minoranza, il Regolamento sul Baratto amministrativo, in seguito ad una richiesta presentata dal Movimento Cinque Stelle di Polla. “Una proposta avanzata dal Sindaco Rocco Giuliano, come si legge in una nota stampa, ed ampiamento condivisa ed appoggiata dall’intero consiglio”. Il baratto amministrativo sostanzialmente consiste nello “scambiare la propria manodopera con le tasse da pagare, in questo caso al Comune di Polla”. La situazione economica di molte famiglie sulle quali continuamente gravano sempre più imposte, sempre di meno corrispondenti ai reali guadagni del singolo individuo hanno spinto diverse amministrazioni comunali italiane a promuovere il baratto amministrativo per “pagare” tasse come l’Imu, la Tari, la Tasi e quelle relative al servizio idrico. Un’iniziativa, spiega la nota del comune di Polla, che va “incontro al cittadino tutelando il diritto di ogni persona di preservare le risorse economiche per i bisogni primari e dà la possibilità al Comune di recuperare il tributo per un servizio di pubblica utilità”. Ciascun soggetto può accedere al baratto amministrativo annualmente, per un importo non superiore a 3000 euro e gli tra gli interventi riguardano: la pulizia e manutenzione di aree verdi, spazi pubblici, delle strade e piazze della cittadina, di locali di proprietà comunale, aeree destinate ai bambini, l’accompagnamento degli alunni e la vigilanza all’entrata e all’uscita della scuola, oltre a tante altre attività.-italia2tv-

0 commenti:

Posta un commento