29/11/15

Maxi- rissa a Sala Consilina, a Lagonegro si è svolto il rito per direttissima per i 6 maggiorenni coinvolti

Rimessi subito in libertà dopo la maxi rissa a seguito dell’udienza di convalida e contestuale direttissima. Si è svolto questa mattina presso il Tribunale di Lagonegro il giudizio direttissimo richiesto dalla Procura per la vicenda della maxi-rissa verificatasi ieri pomeriggio a Sala Consilina, e nella quale le persone coinvolte sono ben 7, di cui 6 maggiorenni ed un minorenne.Dopo l’intervento dei Militari della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina per i 6 maggiorenni erano scattati gli arresti domiciliari, mentre il minorenne era stato deferito in stato di libertà al Tribunale dei minorenni di Potenza. Il rito direttissimo si è svolto regolarmente questa mattina a Lagonegro, ed ha visto la convalida degli arresti.Successivamente sono state accolte le eccezioni degli avvocati, tra i quali l’avvocato Massimo Puglia di Sala Consilina, difensore di due delle persone coinvolte: un maggiorenne di 47 anni (G.N.), e suo figlio minorenne di 14 anni. Tutte le persone coinvolte sono state quindi rimesse in libertà in attesa dell’udienza di giudizio, fissata per il 9 Marzo 2016, affidata al Giudice Saladino. Da quanto si apprende le operazioni compiute ieri in occasione della rissa, ed oggi hanno impegnato 18 militari della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina. Ad avere la peggio nella rissa, causata molto probabilmente da questioni economiche, è stata una donna di 50 anni, che sarebbe stata colpita con un martello al ventre, ricevendo poi diversi giorni di prognosi dall’ospedale di Polla.-italia2tv-

0 commenti:

Posta un commento