21/11/15

Il Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni è stato inserito nell’elenco dei siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità nella categoria geoparchi.

Il parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni è stato inserito nell’elenco dei 120 siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità nella categoria geoparchi mondiali. L’area naturale protetta di circa 181mila ettari, compresa tra la piana del Sele a Nord, la Basilicata a Est e a Sud, e il mar Tirreno ad Ovest, in provincia di Salerno, nel 2010 è diventata geoparco. Tutti i Geoparchi esistenti – come ha stabilito la 38esima Sessione Plenaria della Conferenza Generale dell’Unesco, riunitasi a Parigi – rientrano nella rete internazionale dei Geoparchi nella categoria Global Geoparks (Geoparchi mondiali Unesco). Si tratta di 120 oasi naturali sparse in 33 Paesi nel mondo e 4 continenti. Tra questi c’è anche il Parco nazionale del Cilento. Ecco i geoparchi italiani nell’elenco Unesco: Parco Naturale Regionale delle Madonie (Sicilia) Distretto di Rocca di Cerere (Sicilia); Parco Naturale Regionale del Beigua (Liguria); Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna (Sardegna); Parco Naturale Adamello Brenta (Trentino); Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni (Campania); Parco Nazionale Tecnologico e Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane (Toscana); Parco Naturale Regionale delle Alpi Apuane (Toscana); Sesia Val Grande Unesco Global Geopark (Piemonte); Parco Nazionale del Pollino (Basilicata/Calabria). -infocilento.it-

0 commenti:

Posta un commento