20/10/15

RC Auto, non è più obbligatorio esporre sulle vetture il tagliando assicurativo attestante il pagamento

Dallo scorso 18 ottobre non è più necessario esporre sulla propria autovettura il tagliando dell’assicurazione che ne attesta il pagamento: ora a dimostrare se l’automobilista è assicurato è la targa del veicolo. Tutti i conducenti di veicoli che possono circolare in strada, quindi anche i possessori di motocicli, non sono più tenuti ad esibire il contrassegno cartaceo dell’Rc auto. Come previsto dal decreto ministeriale 110 del 9 Agosto 2013, le verifiche da parte delle forze dell’ordine partiranno dalla targa del veicolo tramite il sistema telematico Targa System, e incrociando i dati con gli archivi della motorizzazione, possono scoprire se il conducente è regolarmente assicurato; lo stato delle polizze rc auto viene verificato direttamente con le compagnie assicurative, e quest’ultime devono aggiornare sistematicamente le anagrafiche dei clienti. Ma come mai il tagliando della polizza RC auto è stato eliminato? Il motivo principale della sua cancellazione è quello di evitare le frodi, in quanto il vecchio tagliando cartaceo si poteva contraffare e consentiva a molti malintenzionati di non pagare l’assicurazione auto: si stima che in Italia circolino 3 milioni e mezzo di veicoli privi di regolare contrassegno RCA. Il passaggio al controllo telematico è stato pensato proprio per mettere fine all’aumento dei falsi documenti dell’assicurazione. Il fenomeno della contraffazione del tagliando della polizza auto è molto diffuso, e con questo nuovo sistema si punta ad identificare i trasgressori, a ridurre le frodi e, in futuro, ad abbassare il premio dell’assicurazione rc. Nella fase iniziale di questa transizione al nuovo tagliando elettronico le compagnie assicurative continueranno a consegnare agli automobilisti il classico contrassegno di colore giallo, il quale non dovrà essere esposto in quanto avrà solamente la funzione di informare il cliente. Successivamente la compagnia consegnerà solo una copia del contratto di polizza insieme alla ricevuta di pagamento, che dovrà essere utilizzata in caso di incidente: gli automobilisti coinvolti nel sinistro dovranno obbligatoriamente scambiarsi le informazioni riguardanti l’assicurazione, anche successivamente all’entrata in vigore della riforma.-italia2tv-

0 commenti:

Posta un commento