22/09/15

Ambiente, nel week end VII edizione di “Puliamo il Mondo”

Al via la settimana edizione di Puliamo il Mondo, la più grande giornata internazionale di volontariato ambientale targata Legambiente. In Campania sono già oltre 150 i comuni aderenti e più di 250 le aree che saranno ripulite da venerdì 25 a domenica 27 settembre, per una mobilitazione contro il degrado urbano e rurale per una Campania Sostenibile. Da Salerno a Napoli, dal Parco Nazionale del Vesuvio a quello del Cilento e Valle di Diano e Alburni e saranno centinaia di migliaia i cittadini che scenderanno in piazza per recuperare aree degradate, per restituire alla pubblica fruizione zone abbandonate. In prima fila i Parchi Nazionali del Vesuvio e del Cilento, Vallo di Diano e Alburni che coinvolgeranno le comunità locali e studenti in interventi che riguarderanno la pulizia di sentieri ed aree ricreative, fondali marini, spiagge e corsi d’acqua, boschi. “Bellezza e partecipazione sono il binomio vincente di Puliamo il mondo – ha commentato Antonio Gallozzi, direttore di Legambiente Campania -. Da una parte la bellezza del nostro Paese, uno dei più amati e visitati al mondo spesso sfregiato dall’incuria e dai rifiuti; dall’altra l’impegno attivo di tanti cittadini che vogliono rendere più belle e vivibili le città della nostra regione. Contro il degrado urbano Legambiente in questa edizione di Puliamo il Mondo punta alla valorizzazione e promozione dell’ agricoltura come un prezioso alleato per affrontare le grave crisi ambientale e creare un’economia sostenibile. Coltiviamo il cambiamento attraverso l’agricoltura biologica, l’agricoltura sociale e in genere le mille forme di agricoltura legate alle vocazioni dei territori. Numerose le iniziative in Provincia di Salerno. Tra queste quelle che prevede la pulizia di un tratto della Strada provinciale Aversana tra Battipaglia e Eboli. La speranza è che anche nel Vallo di Diano, volontariamente, si partecipi all’iniziativa magari pulendo i numerosi fossati e le diverse strade periferiche dei nostri piccoli centri che non vengono risparmiati dall’incuria e dall’inciviltà di chi nel Vallo di Diano ci vive ma non lo rispetta affatto con il proprio agire quotidiano.-italia2tv-

0 commenti:

Posta un commento