Passa ai contenuti principali

IMU: stangata pre-natalizia. Nel Vallo di Diano, l’aliquota più alta è a Polla.

Settimana pre natalizia amara per gli italiani. E’ scaduto, oggi, infatti, il termine ultimo per pagare la seconda rata dell’Imu, l’imposta municipale propria. Il saldo della tassa sulla casa, dovrebbe portare un gettito di circa 15 miliardi di euro, che sommati ai 9 pagati a giugno in acconto porterebbero l’incasso complessivamente a 23-24 miliardi di euro, forse anche di più di quanto stimato nel Salva-Italia. Nel nostro territorio la cittadina di Polla, ora commissariata da tre mesi, detiene un triste primato. Le tasse sono le più elevate dell’intero comprensorio del Vallo di Diano. Con la scadenza della seconda rata dell’IMU, il dato che emerge per i cittadini pollesi, va oltre ogni aspettativa. Ma andiamo nello specifico e vediamo quanto hanno sborsato i cittadini da paese a paese, in termini percentuali. Al primo posto della graduatoria, come detto, con lo 0,60% sulla prima casa e l’1,06% sulla seconda casa, c’è Polla, il paese che registra negli ultimi sei anni anche un aumento vertiginoso delle tariffe sulla TARSU. Al secondo posto c’è poi Sala Consilina, che farà pagare ai suoi cittadini, lo 0,55% sulla prima casa e lo 0, 90 % sulla seconda. Sassano e Sant’Arsenio, invece dopo Polla, registrano la più alta percentuale sulla seconda casa, lo 0,96%. Seguono tutti gli altri a ruota, con lo 0,40% sulla prima casa e lo 0,76% sulla seconda, con differenze a Padula e Pertosa sulla seconda casa, che vanno rispettivamente intorno allo 0,85% e 0,86%. Intanto Anci Campania, fa sapere che affiancherà tutti i Comuni della regione che vorranno presentare ricorso al Tar contro i valori Imu e Ici pubblicati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze lo scorso 15 ottobre. Intanto, il Governo, ha riservato un nuovo regalo per i cittadini italiani. dal primo gennaio del 2013; infatti, tutti in fila per pagare la nuova Tares, la tassa sui rifiuti e servizi ridisciplinata da un emendamento dei relatori alla Legge di Stabilità. Ad inizio anno si pagherà la prima rata, poi altre 3, aprile, luglio, ottobre. Il versamento della prima rata e fino alla messa a punto da parte dei comuni delle nuove tariffe, è considerato in acconto e commisurato alla vecchia Tarsu o Tia. Novità vengono introdotte per l’individuazione dei metri dell’immobile sui quali calcolare quantità e qualità dei rifiuti.Notizia letta 34 volte -italia2tv-

Commenti

Post popolari in questo blog

Ritrovato ordigno bellico a Battipaglia. Circa 38mila battipagliesi dovranno essere evacuati

Si è svolta ieri, presso la Prefettura di Salerno, una riunione di coordinamento finalizzata a pianificare le attività connesse alla bonifica di un ordigno bellico, di provenienza anglosassone, ritrovato all’interno di un fondo agricolo nel Comune di Battipaglia. Dai primi approfondimenti è emerso che l’ordigno presenta un innesco a spoletta particolare di tipo a scoppio ritardato, che non consente il trasferimento presso un altro luogo dunque le operazioni di bonifica si svolgeranno necessariamente sul posto. Poiché nel raggio di evacuazione ricadono numerosi servizi ed infrastrutture, compreso l’ospedale “Santa Maria della Speranza”, alla riunione sono stati invitati tutti i gestori delle infrastrutture, ANAS Autostrada A2 del Mediterraneo, ANAS Compartimento Viabilità per la Campania, Trenitalia, R.F.I. – dei servizi e sottoservizi – ASIS Reti ed Impianti, Salerno Energia Distribuzione, ENEL Distribuzione, Telecom Italia e i rappresentanti dell’A.S.L. di Salerno, della Direzione…

Le cicogne in volo sul Vallo di Diano regalano spettacoli mozzafiato

Sono immagini mozzafiato quelle che stamattina ci hanno regalato alcune cicogne in volo sulle campagne tra Polla e Sant’Arsenio. Un gruppo di ben 16 cicogne infatti, ha riempito il cielo azzurro di questa calda giornata di fine febbraio con voli e giochi nell’aria. Ali bianche e lunghi becchi, davanti agli occhi di tanti increduli appassionati di birdwatching e non, si è presentato uno spettacolo offerto dalla natura eguagliabile a pochi. Le cicogne dunque confermano il loro legame stretto con il Vallo di Diano. Già 15 giorni fa era arrivato il primo esemplare di cicogna maschio. Atteso come ormai accade da diversi anni, lo splendido esemplare aveva fatto capolino nelle campagne circostanti il traliccio Enel di località Termini a Sala Consilina per esplorare l’area e per preparare il nido. Non è stato facile però per lui salire sul grosso nido. Nel corso dei mesi invernali, infatti, rifiuti ed erbacce si sono accumulati sul traliccio ENEL, tanto da scoraggiare il maschio di cicogna a…

Incidente stradale a Sant’Arsenio: coinvolto noto avvocato di Sala Consilina

Incidente stradale nel primo pomeriggio di oggi a Sant’Arsenio, in Viale dello Sport, nei pressi del Campo Sportivo “Fratelli Cardiello”. Una Fiat Punto si è scontrata con pick up Mazda. A bordo della Punto un noto avvocato di Sala Consilina, nel pick up un 40enne di Sant’Arsenio. Entrambi sono rimasti feriti nello scontro. I due conducenti sono stati trasporti dai sanitari del 118 all’ospedale “Luigi Curto” di Polla.-italia2tv-